Perchè Europe Shine a Light non farà rimpiangere l’Eurovision

Europe Shine a Light – Accendiamo la Musica è l’evento che sostituisce l’Eurovision Song Contest 2020, rimandato a causa del Coronavirus. Non sarà una perdita così grave. Scopriamo perchè

L’Eurovision Song Contest doveva svolgersi quest’anno a Rotterdam, dopo che i Paesi Bassi avevano vinto la competizione nel 2019 con Arcade di Duncan Laurence. L’evento storico è stato annullato dalla European Broadcasting Union (EBU) per la prima volta nei suoi 64 anni di storia a causa della pandemia di coronavirus, ma da cosa è stato sostituito?

Si è deciso di non lasciare a bocca asciutta i milioni di spettatori in tutta Europa che non aspettavano altro che vedere esibirsi i propri cantanti preferiti. Nasce così l’ Europe Shine A Light – Accendiamo la musica . Non sarà una competizione, ma sarà una celebrazione delle 41 voci Eurovision quest’anno.

I fan del contest di canto potranno sintonizzarsi tramite il canale YouTube di Eurovision. Di solito, solo 26 canzoni e relative performance prendono atto nella finale dell’Eurovision ma invece questa volta, verranno ascoltate tutte le 41 canzoni che avrebbero partecipato al concorso 2020 di Rotterdam.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Niente Eurovision, arriva Europe Shine a Light. Orario e dove vederlo

Eurovision: le parole di Diodato

Eurovision Europe Shine a Light
Diodato all’ Arena di Verona – Facebook

Diodato, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo con la canzone “Fai rumore” avrebbe dovuto rappresentarci all’Eurovision. In questa occasione lo vedremo esibirsi in solitaria in una location speciale, l’arena di Verona. Su questa esperienza ha detto che cantare all’interno di un tempio della musica come quello e avere la possibilità di rappresentare l’Italia è stato comunque motivo di grande orgoglio. Un’ emozione fortissima è stata sentire risuonare Fai Rumore tra quelle mura.

Non è di certo un periodo di magra per lui nonostante tutto; il 9 maggio scorso ha vinto il David di Donatello per la miglior canzone originale con Che vita meravigliosa, colonna sonora del film La dea fortuna.

In Italia, l’evento verrà trasmesso su RaiUno sabato 16 maggio dalle 20:35 con la conduzione Flavio Insinna e Federico Russo. In onda anche su RaiPlay, Rai4, Radio2.

Ci saranno anche esibizioni speciali di vincitori e amati concorrenti del passato di Eurovision: Mahmood, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Francesco Gabbani, Francesca Michielin e Il Volo. 

Al Bano farà un excursus sulle sue esibizioni sui palchi europei. Enzo Miccio, il guru televisivo della moda, commenterà (o criticherà) i look dei performer. Sarà omaggiato anche Domenico Modugno, che partecipò a Eurovision in Olanda proprio nel 1958 con Nel blu dipinto di blu.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Patty Pravo e Mia Martini: la storia di una rivalità mai finita

L’elenco delle canzoni di Europe Shine a Light

Eurovision Europe Shine a Light
Eurovision – Facebook

Dunque ecco l’elenco e i paesi delle canzoni che ascolteremo a Europe Shine a Light:

Albania: Arilena Ara – ‘Fall from the Sky’
Armenia: Athena Manoukian – ‘Chains on You’
Australia: Montaigne – ‘Don’t Break Me’
Austria: Vincent Bueno – ‘Alive’
Azerbaijan: Efendi – ‘Cleopatra’
Belarus: VAL – ‘Da Vidna’
Belgio: Hooverphonic – ‘Release Me’
Bulgaria: VICTORIA – ‘Tears Getting Sober’
Croazia: Damir Kedžo – ‘Divlji Vjetre’
Cipro: Sandro – ‘Running’
Repubblica Ceca: Benny Cristo – ‘Kemama’
Danimarca: Ben & Tan – ‘Yes’
Estonia: Uku Suviste – ‘What Love Is’
Finlandia: Aksel Kankaanranta – ‘Looking Back’
Francia: Tom Leeb – ‘The Best in Me’
Georgia: Tornike Kipiani – ‘Take Me as I Am’
Germania: Ben Dolic – ‘Violent Thing’
Grecia: Stefania – ‘SUPERG!RL’
Islanda: Daði & Gagnamagnið – ‘Gagnamagnið (Think About Things)’
Irlanda: Lesley Roy – ‘Story of My Life’
Israele: Eden Alene – ‘Feker Libi’
Italia: Diodato – ‘Fai Rumore’
Latvia: Samanta Tīna – ‘Still Breathing’
Lituania: THE ROOP – ‘On Fire’
Malta: Destiny Chukunyere – ‘All My Love’
Moldavia: Natalia Gordienko – ‘Prison’
Paesi Bassi: Jeangu Macrooy – ‘Grow’
Nord Macedonia: Vasil – ‘YOU’
Norway: Ulrikke – ‘Attention’

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Io sono Mia su Rai1: perché non c’è Renato Zero