Tour Avril Lavigne, rinviate al 2021 le tappe italiane: la rinascita dopo la malattia
Tour Avril Lavigne, rinviate al 2021 le tappe italiane: la rinascita dopo la malattia

Tour Avril Lavigne, rinviate al 2021 le tappe italiane: la rinascita dopo la malattia

Avril Lavigne Tour, rinviate al 2021 le tappe milanesi del tour mondiale della cantante. E’ il primo dopo la malattia che l’ha colpita nel 2014

Avril Lavigne sarebbe dovuta sbarcare in Italia il 15 e il 16 marzo scorso per le due tappe milanesi del suo tour mondiale, ma a causa della pandemia di coronavirus che ha causato il lockdown in Italia pochi giorni prima l’evento è stato annullato, come tanti altri, con i due concerti inevitabilmente rimandati a data da destinarsi. Oggi sono arrivate buone notizie per i fan della cantante canadese, che ha annunciato il rinvio al 2021 delle due tappe dell’Head Above Water Tour, le quali si terranno il 12 marzo 2021 al Lorenzini District di Milano e il 14 marzo alla Fiera di Padova. E’ possibile già da adesso acquistare i biglietti per il concerto, mentre i biglietti acquistati resteranno comunque validi per le nuove date. Ovviamente, è previsto anche il rimborso per chi non potrà andare al concerto il prossimo anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Estrazioni Simbolotto, Superenalotto e Lotto di oggi 19 maggio 2020

Tour Avril Lavigne, la rinascita dopo la malattia

avril lavigne tour
Avril Lavigne in Seoul, 2014 (Getty Images)

Il tour mondiale di Avril Lavigne del suo album “Head Above Water” sarà il primo dopo tanti anni in cui la cantante canadese è improvvisamente scomparsa dai riflettori a causa della malattia di Lyme che l’ha colpita nel 2014. Un calvario lunghissimo durato 4 anni e di cui nessuno sapeva nulla, che la “regina del punk” ha raccontato solo dopo due anni dopo: Ero dolorante, mi sento affaticata, non riuscivo ad uscire dal letto – ha raccontato Avril – i medici non riuscivano a capire il problema, e solo molto tempo dopo si è scoperto che avevo la malattia di Lyme.” 

A causa della malattia, la cantante è stata costretta a restare a letto per ben due anni e non ha avuto il coraggio di dirlo ai suoi fan, raccontandolo solo anni dopo a modo suo, con una canzone, Head Above Water (da cui ha tratto il nome dell’album) in cui ha spiegato: “Mi sentivo in quel momento come fossi sott’acqua, annegando, e cercavo di risalire in superficie per respirare. E pregavo ‘Dio, aiutami a mantenere la testa sopra la superficie dell’acqua”. 

Adesso Avril Lavigne è pronta a tornare alla ribalta sui palcoscenici di tutto il mondo.