Gaffe Gallera: “Per prendere il virus devo trovare due contagiati contemporaneamente” – VIDEO
Gaffe Gallera: “Per prendere il virus devo trovare due contagiati contemporaneamente” – VIDEO

Gaffe Gallera: “Per prendere il virus devo trovare due contagiati contemporaneamente” – VIDEO

Clamorosa gaffe dell’assessore al Welfare Lombardo Gallera, il quale ha dichiarato che per essere contagiato bisogna trovare due infetti insieme

Per prendere il coronavirus bisogna entrare a contatto con due persone contagiate nello stesso momento. No, non è tratto da un articolo di Lercio. Parole e musica di Giulio Gallera, l’assessore al welfare lombardo caduto in una gaffe clamorosa nell’interpretare leggermente un po’ troppo alla lettera l’indice di contagio da coronavirus. “L’indice di contagio a 0.51 cosa vuol dire – ha detto l’assessore – che bisogna trovare due persone infette nello stesso momento per essere contagiati no? Questa è una cosa che ci fa stare più tranquilli e in confidenza. Quando è a 1 invece vuol dire che basta incontrare una persona.” Parole molto pesanti se a pronunciarle è una persona che ricopre tale carica, che ha praticamente trasformato una valutazione statistica di potenzialità in una questione di prossimità. L’indice Rt infatti è un valore statistico che esprime potenzialmente la probabilità che un soggetto infetto ha di contagiarne un’altra. In questo caso, per fare chiarezza sulle parole di Gallera, l’indice di contagio a 0.51 vuol dire che in media una persona ne contagia un’altra ogni due persone che incontra. Ma si parla appunto di medie probabilistiche, se una persona non contagia il primo che passa non vuol dire che il prossimo sia spacciato. Stessa cosa se la media sciaguratamente dovesse salire a 1, non vorrà dire che gli infetti si trasformeranno in zombie pronti a trasformare il primo che passa, come ha voluto far intendere Gallera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –

Gaffe Gallera, i social non perdonano – VIDEO

Giulio Gallera (Getty Images)

Come era ampiamente preventivabile, il web non perdona, e non lo ha fatto neanche questa volta. La gaffe dell’assessore Giulio Gallera è infatti diventata subito virale in poche ore sui vari social network, scatenando l’ilarità degli utenti. L’assessore si è poi difeso dichiarando di aver fatto una semplificazione comprensibile, anche se sembra alquanto improbabile.