“Solitario”, il videogioco Windows, ha 30 anni e milioni di giocatori al mese
“Solitario”, il videogioco Windows, ha 30 anni e milioni di giocatori al mese

“Solitario”, il videogioco Windows, ha 30 anni e milioni di giocatori al mese

Il videogioco “Microsoft Solitario”, preinstallato sui vecchi sistemi Windows, compie trent’anni. Milioni di persone al mese ci giocano ancora.

Solitario” è il videogioco incluso per oltre due decenni nei sistemi operativi Microsoft fin da Windows 3.0, risalente al 1990. Fu inizialmente concepito dal famoso colosso dell’informatica come un modo per aiutare gli insegnanti ad apprendere le basi del drag and drop e l’uso del mouse. Divenne in poco tempo uno dei più popolari e conosciuti videogiochi di carte al mondo. E lo è ancora oggi, a trent’anni dalla sua prima apparizione.

Secondo i dati riferiti da Microsoft sono ancora 35 milioni le persone che giocano a “Solitario” ogni mese, e oltre 100 milioni le mani giocate ogni giorno. Microsoft decise di interrompere la preinstallazione di questo videogioco sui suoi sistemi operativi a partire da Windows 8, uscito nel 2012. Tradotto in 65 lingue e distribuito in oltre 200 mercati di tutto il mondo, “Solitario” è ancora oggi una forma di video-intrattenimento diffusissima. E nel 2019 è stato inserito nella Hall of Fame mondiale dedicata ai videogiochi.

Oggi “Solitario” non è più preinstallato sui sistemi operativi ma è una app a sé stante. Oltre alla modalità classica include altri cinque giochi di carte e altre modalità online, ed è anche disponibile per altre piattaforme e sistemi operativi (c’è anche per iOS e Android).

FORSE POTREBBE INTERESSARTI >>> Il videogioco di De Luca è virale: il governatore a caccia di runner

Solitario di Microsoft Windows: la modalità “nascosta”

windows 3 11 solitario
(Neil Turner/Flickr)

A programmare il gioco fu uno stagista di Microsoft, Wes Cherry, e la designer statunitense Susan Kare fu invece l’artefice della grafica. Tra l’altro Kare lavorò per lungo tempo alla creazione di gran parte dell’interfaccia grafica dei primi Macintosh negli anni Ottanta.

Nella prima versione di “Solitario” Kare, autrice della grafica del gioco, pensò di inserire anche una modalità “capo”. L’intenzione iniziale era quella di permettere ai giocatori in orario di lavoro di simulare al volo la creazione di un foglio di calcolo, per ingannare il capo e i colleghi di passaggio in ufficio. Non se ne fece niente perché Microsoft ordinò a Kare di eliminare quella modalità prima della pubblicazione del gioco.