Juventus, chi è Dembele e perché al Barcellona ha deluso
Juventus, chi è Dembele e perché al Barcellona ha deluso

Juventus, chi è Dembele e perché al Barcellona ha deluso

Ci sarebbe l’interesse della Juventus per Ousmane Dembele, formidabile e sregolato esterno d’attacco del Barcellona.

L’interruzione dei campionati di calcio per l’emergenza Covid-19 non ha arrestato le trattative di calciomercato tra i top club d’Europa. Uno delle più citate e osservate delle ultime settimane è quella che potrebbe portare il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic al Barcellona. Dopo un deludente inizio di stagione e l’esonero dell’allenatore Ernesto Valverde i blaugrana hanno la necessità di rafforzare la rosa ma anche quella di far quadrare i conti della società, ultimamente in difficoltà.

Pjanic approderebbe quindi al Barcellona in cambio di cospicue somme di denaro e soprattutto pesanti contropartite tecniche, anche nell’ottica di ridurre il monte ingaggi del club. Tra i nomi che circolano sui media sportivi c’è ora quello del francese Ousmane Dembele, ventitreenne ala alta che nel Barcellona ha giocato pochissimo a causa di ripetuti infortuni.

Arrivato dal Borussia Dortmund nell’estate del 2017 e chiamato all’arduo compito di non far rimpiangere Neymar, passato al Psg, Dembele ha sostanzialmente fallito la missione. In poco tempo il suo acquisto ha generato accese discussioni tra addetti e tifosi, anche per via della spesa sostenuta dal club. Il Barcellona pagò al Borussia 105 milioni di euro più bonus, stimati in circa altri 40 milioni. Fu l’acquisto più costoso nella storia del club, prima di essere scalzato da quello di Philippe Coutinho nel gennaio seguente.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI >>> Arthur Juventus, incontro decisivo con il Barça: decisione comunicata

Dembele: talento, fragilità e sregolatezza

dembele infortunato
Dembele infortunato durante una partita di Champions League, il 27 novembre 2019 (Getty Images)

Già noto come uno dei più promettenti esterni d’attacco in circolazione ai tempi del Borussia Dortmund, Dembele ha mostrato negli ultimi due anni prevalentemente i suoi punti deboli. Da quando è al Barcellona ha subìto nove distinti infortuni, otto dei quali muscolari. E molto spesso si è trattato di ricadute di un precedente infortunio alla coscia destra.

Il più recente risale a febbraio scorso – rottura del tendine prossimale del bicipite della coscia destra – ma di fatto Dembele era fermo già da novembre. A questa comprovata e preoccupante fragilità muscolare Dembele ha spesso abbinato comportamenti di insubordinazione e sregolatezza poco graditi al club. A novembre del 2018 alcuni giornali spagnoli scrissero che l’attaccante francese trascorreva intere notti giocando alla Playstation e consumando cibi da fast food.

In un’altra occasione la società fu costretta a multare il giocatore per un suo immotivato ritardo di due ore all’allenamento. Per tutte queste ragioni, pur essendo dotato di una velocità e di una capacità di dribbling fuori dal comune, raramente Dembele è rientrato nelle scelte dei suoi allenatori al Barcellona.