Britney Spears in pericolo? Cosa dice una fonte vicina alla cantante

Da qualche giorno è riesplosa la questione relativa alla “Prigionia” di Britney Spears, che secondo più di qualcuno, sarebbe prigioniera del padre. In Italia sono stati in tanti ad aderire a questa tesi, anche Chiara Ferragni ha dato il suo sostegno alla “Liberazione” di Britney Spears. Infatti i social si sono riempiti dell’hashtag #FreeBritney. La preoccupazione, specie dei fan, arriva da lontano, correva l’anno 2007 quando Britney ha iniziato a dare qualche segno di cedimento. Da quel momento pare che la pop star sia stata affidata alla tutela legale del padre James, che secondo le voci che circolano in rete, la terrebbe in ostaggio.  

E’ nata una corsa alle possibili richieste di aiuto che Britney potrebbe postare sui social. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Francesco Monte lancia il suo primo singolo: il commento di Belen 

Britney Spears non è in pericolo, le dichiarazioni di una fonte vicina alla cantante 

Britney Spears

Britney Spears (Getty Images)Secondo TMZ però, la verità sarebbe un’altra, secondo fonti vicine alla cantante infatti Britney non sarebbe tenuta in ostaggio da nessuno. Il problema sarebbero invece i farmaci che la Spears deve assumere regolarmente per via dei disturbi psichici di cui soffre ormai da anni.

La cantante infatti, sempre secondo queste fonti, sarebbe molto fragile e soffrirebbe di un disturbo bipolare. Mentre il padre James da dodici anni si occupa della sua custodia legale e probabilmente questo continuerà per sempre. La custodia legale, fanno sapere, ha ragione di esistere per via della seria preoccupazione nei confronti della salute della ragazza da parte di familiari, i medici e gli avvocati della cantante.

Poi la stessa fonte chiosa dicendo che coloro i quali spingono per la fine della custodia legale sono persone alle quali se Britney si facesse del male “Non cambierebbe nulla”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Raphael Gualazzi rinuncia ad alcune date: la confessione dell’artista