“Tenet”, il nuovo film di Christopher Nolan, rinviato a data da destinarsi

“Tenet” di Christopher Nolan non uscirà al cinema neppure ad agosto, a causa della pandemia.

La Warner Bros. ha rimosso il nuovo film di Christopher Nolan dal calendario delle prossime uscite al cinema. “Tenet”, da molti definito il più atteso film del 2020, sarebbe dovuto uscire in sala lo scorso 17 luglio. Successive decisioni avevano fissato la nuova data di uscita prima al 31 luglio e poi al 12 agosto. Ma nelle ore scorse il capo di Warner Toby Emmerich ha annunciato un nuovo rinvio, senza comunicare una nuova data alternativa.

Non è chiaro se e quando “Tenet”, in cui recitano John David Washington e Robert Pattinson, sarà distribuito nelle sale nel 2020. I disagi causati dall’emergenza Covid-19 hanno condizionato pesantemente l’intera industria cinematografica. L’attesissimo nuovo film di Nolan, una sorta di thriller fantascientifico, era considerato da molti un banco di prova decisivo per comprendere le capacità dell’intero settore di resistere al contraccolpo della pandemia.

“Annunceremo presto una nuova data di uscita per ‘Tenet’”, ha detto Emmerich cercando di rassicurare il pubblico. Secondo diversi osservatori, per la Warner il desiderio di sostenere le sale e aiutarle a uscire dalla crisi attuale si scontra di fatto con il timore di non poter garantire in questo momento al film di Nolan le opportune probabilità di successo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Inception”, un dettaglio spiega la verità sulla scena finale

Quando uscirà “Tenet” al cinema: prima in Europa?

Tenet Christopher Nolan
Rami Malek, Robert Pattinson e John David Washington (Getty Images)

Commentando il nuovo rinvio dell’uscita di “Tenet” al cinema i siti specializzati non hanno escluso un’ipotesi abbastanza inconsueta per la Warner. La casa cinematografica potrebbe rilasciare il film prima all’estero che in Nord America, che per Warner è il mercato generalmente più vasto. In diversi paesi in Europa, per esempio, la ripresa delle attività è infatti a un punto più avanzato rispetto alla situazione negli Stati Uniti.

Secondo fonti interne citate dalla rivista di cinema Variety le probabilità che “Tenet” possa avere una distribuzione non convenzionale sono piuttosto elevate. Warner dovrebbe tuttavia trovare il modo di contrastare i rischi altrettanto elevati di pirateria in America, nel caso di un’uscita anticipata in Europa e in Asia.