Ha una figlia, uomo si dà fuoco: muore anche la moglie

La polizia indiana sta indagando sul suicidio di un uomo che si sarebbe dato fuoco dopo la nascita di una figlia femmina.

Un uomo si è suicidato dandosi fuoco dopo la nascita di una figlia femmina. La tragica notizia arriva da un villaggio nello stato federato di Tripura in India ed è stata riportata dal Daily Mirror. Dopo essersi dato fuoco l’uomo, che si chiamava Pran Gobinda, è stato trasportato all’ospedale di Agartala dove è morto a causa delle ustioni. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo si sarebbe suicidato a causa delle pressioni della sua famiglia per avere un erede maschio. Purtroppo in alcune zone dell’Asia c’è ancora una grande pressione negativa riguardo la nascita di bambine, e questo causa spesso aborti selettivi. Stando a quanto riportato da una coppia vicina di casa della famiglia, la suocera rimproverava spesso la nuora per via della bambina che portava in grembo. Sosteneva infatti che la nascita di una bambina fosse “inquietante” per una famiglia.

LEGGI ANCHE >>> Gorizia, bambino cade in un pozzo e muore, aveva 12 anni

Suicidio in India, muore anche la moglie

india neonato
Una madre indiana con la figlia neonata (Getty Images)

La tragedia del suicidio di un uomo in India non si conclude con la morte dell’uomo. Anche la moglie infatti, il cui nome era Supriya Das, è morta poco dopo il marito a causa di un infarto. A riportarlo è il portavoce della polizia locale, secondo cui la donna sarebbe morta per non aver sopportato lo shock della morte del marito. A peggiorare le cose, sempre secondo la polizia, ci avrebbe pensato la suocera che continuava a rimproverarla pesantemente per aver messo al mondo una figlia femmina. Tra i due coniugi ci sarebbe stata una lite pesantissima per lo stesso motivo, tanto da spingere l’uomo al suicidio. Al momento non ci sono ancora stati arresti, ma la polizia sta indagando. I due coniugi lasciano una neonata di appena 4 giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spagna, bambina abbandonata in strada con il cane: arrestato il padrigno