Ostia: vendeva il bambino di due anni sulla spiaggia

Ad Ostia un uomo (se così possiamo chiamarlo) cercava di vendere un bambino di due anni. Il criminale è stato subito arrestato.

Ad Ostia va in scena un vero e proprio scempio dei giorni d’oggi. Un uomo (anche se definirlo con il sostantivo maschile non è corretto) cercava di “dare via” un bambino di due anni in cambio di denaro. Una storia cruda che porta con sé rabbia e delusione nei confronti di un nostro simile che della vita non ha nessuna cura, se non quella del denaro sporco. Il criminale in questione offriva il bambino in cambio di denaro ai bagnati del lungomare Amerigo Vespucci di Ostia, frazione litoranea del comune di Roma. Uno dei bagnanti (si suppone uno dei primi che ha assistito alla scena) si è rivolto ai finanzieri del posto che si trovavano nei pressi dell’accaduto. Subito dopo è scattato l’arresto per il venticinquenne.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bambina muore annegata in piscina a Ercolano: cosa è successo

Cercava di vendere il bambino di due anni: pronto l’intervento dei militari di Ostia

ostia bambino bagnanti
Bagnanti sul litorale di Ostia (Getty Images)

Uomo di sicuro no, animale nemmeno. Una vera e propria “bestia”. Potremmo definirlo così questo venticinquenne che cercava di far soldi sulla pelle del povero bambino. Un fatto fortunatamente bloccato sul nascere grazie al prontissimo intervento dei militari della Guardia di Finanza che, dopo la segnalazione, si sono messi sulle loro tracce, in stretta collaborazione con gli agenti del Commissariato Lido della Polizia di Stato. Una volta arrivati allo “scontro” il bandito ha lasciato il piccolo per strada, tentando la fuga. Un gesto del tutto irrisorio: il ragazzo è stato subito raggiunto e poi arrestato dagli agenti. Il piccolo, invece, si trova ora presso l’Ospedale Grassi di Ostia per degli accertamenti sullo stato di salute.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caltanissetta: ritrovati quasi tutti i migranti scappati dal centro d’accoglienza