La virologa Maria Chironna su Facebook: “Irresponsabili, non si scherza”

Maria Chironna, virologa responsabile del laboratorio di Epidemiologia del Policlinico di Bari, ha pubblicato diversi sfoghi su Facebook.

Da settimane medici e scienziati stanno alzando l’attenzione sul rischio di una seconda ondata dell’epidemia di coronavirus dopo l’estate. Una di queste è Maria Chironna, virologa e responsabile del laboratorio di Epidemiologia molecolare del Policlinico di Bari. La professoressa ha infatti pubblicato una serie di lunghi post sul suo profilo Facebook. Nel mirino della donna ci sono i turisti che nelle prossime settimane si muoveranno per le vacanze estive. Il timore è che i vacanzieri non rispettino le misure di prevenzione del coronavirus sulle spiagge e nei locali. I toni sono quelli duri di chi conosce le conseguenze di gesti semplici come il non indossare la mascherina. La dottoressa punta il dito anche sui gel igienizzanti per le mani che non viene più utilizzato nonostante sia presente in tutti i luoghi chiusi.

LEGGI ANCHE >>> California nella morsa degli incendi, ottomila sfollati

Maria Chironna, gli sfoghi della virologa su Facebook

maria chironna
La virologa Maria Chironna con delle colleghe (Facebook)

Non è la prima volta che la virologa Maria Chironna pubblica post di questo genere sul suo profilo Facebook. Già il 30 aprile scorso infatti la professoressa aveva pubblicato un post in cui metteva in guardia da possibili nuove ondate. Il paragone che fa è tra le misure di prevenzione del coronavirus e i vaccini. Secondo la Chironna infatti le persone potrebbero cominciare a sottovalutare i rischi man mano che i casi e i decessi legati alla malattia scendono. Molti potrebbero anche cominciare a violare le norme di distanziamento sociale o l’obbligo della mascherina. Quando la virologa ha pubblicato il primo post sull’epidemia l’Italia era ancora in pieno lockdown e il numero di vittime e contagiati era ancora alto. Già allora però il tono della dottoressa era chiaro: chi non rispetta le norme di sicurezza è un irresponsabile, perché il Covid ha ucciso moltissime persone e uccide ancora.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente sulla Messina-Palermo, 52enne motociclista morta