Incendi in Sardegna, preoccupa anche il vento. Canadair in azione

Vasti incendi in tutta la Sardegna. L’isola brucia e a preoccupare ulteriormente sono le forti raffiche di vento previste anche oggi. Intanto in azione i Canadair.

Allerta massima in Sardegna. Lungo tutta la regione rimane alto il pericolo incendi, sia perché molti, e vasti, hanno già colpito (e stanno colpendo) il territorio sia perché per oggi sono previsti forti venti. Venti che potrebbero trasportare le fiamme, facendole attecchire in altre zone dell’isola. Solo ieri a Bonorva è stato spendo un incendio che ha distrutto tremila ettari di pascolo e macchia mediterranea. Stamani le fiamme si sono alzate a Torpè, in località Unchile, e i vigili del fuoco sono in azione per domare le fiamme. Si è levato in aria anche un Canadair, proveniente da Olbia, per cercare di spegnere l’incendio.

La provincia di Nuoro, più in generale, è tra le maggiormente colpite dalle fiamme. Gli effetti più distruttivi nel comune di Sarule, a circa 20 chilometri dal capoluogo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Messina, mamma e figlio spariscono dopo incidente

Incendi in Sardegna, ma a bruciare è mezza Italia

Prosegue un’estate tragica dal punto di vista degli incendi su tutto il territorio italiano. Solo la scorsa settimana se ne sono registrati altri due, geograficamente molto vicini tra di loro. Il primo, nel comune di Montalto Marina, è divampato per cause ancora ignote all’interno di un albergo, l’Hotel Margherita, distruggendo gran parte della struttura e una decina di auto lì vicine. Ieri sera tra Tarquinia e Civitavecchia (a pochi chilometri da Montalto) le fiamme si sono alzate tra la vegetazione, costringendo i vigili del fuoco a ore di operazione pur di domare l’incendio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vasto incendio a Tarquinia