Palermo, in crisi per il coronavirus: commerciante si lancia nel vuoto

Palermo, tragedia nella notte: commerciante si lancia dal quarto piano della palazzina in cui viveva in via Filippo Parlatore

Tragedia a Palermo questa mattina presto in via Filippo Parlatore. A causa del Coronavirus e della crisi economica che la pandemia ha scatenato, un commerciante, un uomo di circa sessant’anni, non ha retto e si è lanciato dal quarto piano della palazzina in cui viveva. Già caduto in disgrazia qualche anno fa, oggi commerciava vestiti ai mercatini.

Le urla disperate dei familiari hanno fatto scattare l’allarme, mettendo sotto shock l’intero quartiere. Sul posto sono giunte le forze dell’ordine e i mezzi di soccorso che hanno provato a salvare la vita all’uomo, ma ogni tentativo è stato vano.

Quello di stamattina è il quarto suicidio che è avvenuto nel capoluogo siciliano negli ultimi tempi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lido di Salerno, tenta di adescare una bambina: rischia il linciaggio

Suicidio a Palermo, nel mese scorso già tre casi con due donne e un uomo

Incidente mortale in Puglia: scontro tra auto e moto
Una volante dei Carabinieri (Pixabay)

Il suicidio che è avvenuto stamattina presto in via Parlatore a Palermo, che ha avuto come vittima un commerciante di vestiti di sessant’anni, non è purtroppo il primo suicidio che si registra quest’anno a Palermo, soprattutto nelle ultime settimane.

Nell’ultimo mese sono quattro i casi di persone che si sono tolte la vita. Il 6 luglio scorso una donna di settant’anni si lanciò da balcone in via dell’Arsenale, nella zona del porto. Solo qualche giorno prima una ragazza di ventiquattro anni aveva compiuto lo stesso gesto gettandosi dal ponte di via Oreto.

Il giorno successivo a togliersi la vita fu un uomo di cinquant’anni, in via Francesco Maria Alias, nel quartiere Uditore. L’uomo si era gettato dalla finestra. Anche in questo caso furono inutili i soccorsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Atena Lucana, incidente mortale: scooter conto auto. Chi è la vittima