Genova, un uomo di 62 anni ucciso a colpi di martello dal figlio

Gravissimo fatto accaduto nella notte in quel di Genova: un uomo di 62 anni ucciso a colpi di martello dal figlio maggiore.

Altro grave delitto consumatosi nelle mura domestiche. Durante la scorsa notte, nella provincia di Genova, un uomo di 62 anni ha perso la propria vita a causa di una “mano amica”. Ad ucciderlo il figlio maggiore, di 28 anni, con il quale non correva buon sangue da ormai tanto tempo.

Il delitto si è svolto all’interno dell’abitazione dell’uomo rimasto ucciso, in un appartamento di San Biagio, frazione di Pontedecimo, comune della suddetta provincia di Genova. A chiamare la polizia è stato proprio il maggiore, dopodiché, senza pensarci su o nascondere la verità, è scattata la sconvolgente confessione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Anziano 73enne muore investito da un auto

Genova, un uomo ucciso a martellate dal figlio: ennesima lite finita in tragedia

genova uomo ucciso figlio polizia
Intervento della polizia italiana (Getty Images)

Ennesima lite familiare finita in tragedia. In base ai primi accertamenti effettuati dai poliziotti, il figlio maggiore avrebbe colpito il padre a più riprese, lasciandolo immediatamente senza vita e trovato in una pozza di sangue. In casa non c’erano solo loro due: presente anche il secondo figlio, di 20 anni, che dalle prime indiscrezioni non avrebbe “partecipato al delitto”.

Le liti in casa, purtroppo, non erano così rare. Già in passato l’uomo, secondo un provvedimento a firma dell’autorità giudiziaria, era stato allontanato dai figli. Più volte aveva avuto comportamenti violenti nei loro confronti, denunciati e poi messi a verbale dalla sua ex moglie e madre dei due ragazzi. La donna, al momento dell’accaduto, non era presente in casa.

Sul posto, oltre ai soccorritori del 118, agli uomini della mobile e agli agenti delle volanti, è intervenuta anche la scientifica. Mentre dalle prime indagini svolte nei pressi dell’abitazione si evince che i vicini di casa avrebbero sentito delle fortissime urla durante tutto il corso della lite, sfociata poi in un vero e proprio omicidio a sfondo familiare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spari fuori la Casa Bianca, Trump lascia la conferenza stampa