La pizzeria di Briatore non convince: “Come stare dal kebabbaro”

Recentemente Flavio Briatore ha aperto una pizzeria a Montecarlo. La catena Crazy Pizza, dopo Porto Cervo e Londra, sbarca nel Principato ma le recensioni non sono positive.

Flavio Briatore da qualche tempo a questa parte è sbarcato nel mondo del food. La sua catena Crazy Pizza, già presente a Porto Cervo e a Londra, da poco è arrivata anche nel Principato di Monaco. Stando però alle recensioni  che arrivano dai clienti il buon Flavio non sembra aver proprio convinto con il suo nuovo business. Ma cosa, e come, si mangia nel nuovo locale aperto in Costa Azzurra? Bisogna dire che non sembra che Briatore riesca a tenere alto il nome della pizza italiana. Ma andiamo a scoprire il perché.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chiusura discoteche, le prime reazioni vip 

“Ma che roba è?!” la pizza di Briatore e l’ironia dei clienti

Dire che la pizza del locale di Briatore non convinca i clienti è un eufemismo. Sul web si sprecano i commenti di molti tra coloro che hanno provato una delle ricette tipiche italiane ma non sono rimasti convinti. Sia della qualità che del prezzo. “Sembra la pizza che si mangia dal kebabbaro ha pure lo stesso colore” tuona qualcuno, mentre alti paragonano la pizza servita a Montecarlo a quella surgelata che si acquista nei centri commerciali per pochi euro. “Wow che bell’aspetto la pizza! Di quanti giorni è?” commenta qualcun altro, chiedendosi di chi sia la mano del pizzaiolo chiamato a realizzare i piatti.

A far discutere, oltre alla qualità delle pizze, anche i prezzi delle stesse. Si parte dai 14 euro per una semplice margherita, sino ad arrivare a quasi 24 per quelle più costose. L’esperimento “food” di Briatore, insomma, non sta decisamente convincendo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Grecia, violenta scossa di terremoto