Migranti, Musumeci firma l’ordinanza: sgomberi degli hotspot in Sicilia

Pubblicata nella notte la nuova ordinanza di Nello Musumeci. Il Governatore ha decretato lo sgombero di tutti gli hotspot migranti dell’Isola: “La Sicilia non può essere invasa mentre l’Europa ci ignora”

L’ordinanza è stata firmata nella notte, oggi verrà notificata a tutte le prefetture. Così nel post pubblicato questa mattina su facebook Nello Musumeci. Il Governatore siciliano ha firmato un’ordinanza che prevede lo sgombero di tutti gli hotspot in Sicilia, a partire da domani 24 agosto. “La Sicilia non può essere invasa”, ha scritto nel post Musumeci, il quale attacca il governo e l’Europa  di non aver attivato nessun respingimento. Nell’ordinanza è richiesto lo sgombero di tutti i migranti presenti nei centri d’accoglienza entro le 24.00 del 24 agosto, a causa dell’emergenza sanitaria. Secondo il Governatore i migranti hanno inciso nei contagi in Sicilia per il 40%, e devono essere trasferiti non essendo possibile garantire la permanenza in sicurezza sul territorio siciliano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > >Coronavirus, Speranza mantiene la calma: Non ci saranno nuovi lockdown

Sicilia, ordinanza Musumeci: trasferimento migranti entro il 24 agosto

Nello Musumeci attraverso la sua pagina facebook, ha comunicato la firma di una nuova ordinanza. Il documento firmato dal Governatore Siciliano prevede lo sgombero immediato di tutti i migranti dai centri d’accoglienza a causa dell’emergenza sanitaria. Secondo Ruggero Razza – assessore alla Salute – i migranti in Sicilia sarebbero il principale motivo del nuovo aumento di casi da coronavirus. La decisione ha generato diverse reazioni. La Lega e Fratelli d’Italia hanno ovviamente appoggiato il gesto di Musumeci, sempre pronti ad attaccare Conte sulla gestione dei migranti e altrettanto sull’attenti quando si tratta la tematica della chiusura dei porti. Di diverse vedute il centro sinistra. Il responsabile Sicurezza della Segreteria nazionale del PD Miceli, ha affermato che l’aumento dei contagi in Sicilia è stato causato dai mesi in cui nel pieno dell’afflusso di turisti, il Governatore siciliano ha avuto un comportamento irresponsabile. “La Sicilia non è razzista”, ha concluso Carmelo Miceli.