Roma, scoperto cadavere in una fontana di Villa Pamphili

La polizia sta indagando sul ritrovamento di un cadavere nella fontana del Giglio di Villa Pamphili a Roma.

Un passante ha fatto una macabra scoperta questa mattina a Villa Pamphili, a Roma. L’uomo infatti ha trovato un cadavere riverso nella fontana del Giglio. Immediato l’arrivo dei Carabinieri della Compagnia San Pietro di stanza nella capitale. Secondo le prime ricostruzioni la vittima è un uomo di circa 50 anni, ben vestito e senza segni visibili di violenza sul corpo. L’uomo non aveva documenti con sé, pertanto il medico legale non ha ancora potuto identificarlo. Accanto al corpo dell’uomo gli investigatori hanno rinvenuto una fialetta di tranquillanti. Per il momento gli investigatori non hanno escluso nessuna ipotesi. Resta da capire il motivo per cui l’uomo si trovasse nella zona della fontana del Giglio, ora interdetta ai visitatori. I filmati delle videocamere di sorveglianza, qualora ci fossero, potrebbero aiutare le forze dell’ordine a ricostruire la dinamica dell’accaduto.

LEGGI ANCHE >>> Di Maio abbronzato, “Deve dimettersi”. E il New York Times attacca

Roma, cadavere a Villa Pamphili: le parole dei volontari

roma cadavere villa pamphili
La fontana del Giglio di Villa Pamphili a Roma (Facebook)

Il ritrovamento di un cadavere nella fontana del Giglio di Villa Pamphili, a Roma, farà sicuramente parlare molto nei prossimi giorni. Per collaborare con le autorità molti volontari, tra cui il presidente dell’Associazione per Villa Pamphili Paolo Arca, hanno dato la propria disponibilità per cercare di identificare il cadavere. Non è la prima volta che la storica villa finisce sui giornali in queste settimane. Lo scorso 20 agosto infatti a fare notizia è stato un uomo che ha deciso di fare il bagno nella fontana. L’Associazione ha denunciato l’accaduto con un lungo post su Facebook in cui si puntava il dito contro la classe dirigente della Capitale. Ora però la situazione è decisamente più preoccupante: per questo motivo i volontari hanno deciso di mettersi a completa disposizione delle autorità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Paura in mare ad Ostia, rom tentano di rapire due bambine: fermate