Paura in mare ad Ostia, rom tentano di rapire due bambine: fermate

Ostia sconvolta per il tentativo di rapimento di due bambine in mare da parte di alcuni rom: il tutto è avvenuto davanti all’occhio vigile dei genitori

Attimi di terrore ad Ostia, per quella che da una normale giornata di vacanza poteva trasformarsi in tragedia. Due bambine, di 9 e 10 anni, al mare con i loro genitori erano in acqua a giocare, quando due donne rom hanno tentato di rapire le due piccole. Fortunatamente grazie all’occhio attento dei genitori che controllavano le loro figlie, si è riuscito ad evitare che le donne portassero a compimento la loro malefatta. Dopo averle fermate i genitori hanno tentato di rincorrere le donne senza riuscire però a prenderle e consegnarle alle autorità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terremoto a Roma, magnitudo tra 3 e 3.5: scossa avvertita in zona Castelli

Ostia, rom tentano di rapire due bambine: il racconto dei genitori

Ostia Bambine Rom rapire
Lungo mare di Ostia (Getty Images)

Ad Ostia un grave episodio spaventa i cittadini del litorale romano. Due famiglie in vacanza insieme stavo trascorrendo una normale giornata di mare, quando le loro due bambine sono state adescate da due rom in acqua nel tentativo di rapirle. Fortunatamente i genitori se ne sono accorti ed hanno impedito alle donne di portarle via. Come dichiarato al ‘Messaggero’, le due famiglie si sono si sono molto spaventate ed hanno raccontato la loro versione dei fatti. Le due rom avrebbero avvicinato le bambine con un altro bambino e con la scusa di fare un gioco tutti insieme, cercando di allontanarle dal posto e portarle alla vicina spiaggia libera. Le due rom erano entrate in acqua con la biancheria intima ed erano state notate dai genitori mentre cercavano di convincere le figlie a seguirle. Pronto dunque l’intervento in acqua dei padri che però non sono riusciti a prendere le fuggitive pur rincorrendole. Le altre persone in spiaggia hanno poi sostenuto che era tutta la mattina che le due rom importunavano bambini in acqua. Presentato un esposto ai Carabinieri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, focolaio in una casa di riposo a Milano