Vanessa Incontrada: sarà lei il volto femminile di Sanremo 2021?

Il nome che si sente più di tutti rispetto alla conduzione di Sanremo 2021 e quello della ispanica Vanessa Incontrada. Vedremo davvero lei sul Palco dell’Ariston?

Vanessa Incontrada, modella, conduttrice e attrice, l’istrionica spagnola dalle molte passioni potrebbe approdare sul più ambito palco della televisione italiana, è possibile infatti che, accanto ad Amadeus e a Fiorello, quest’anno la presenza femminile sia la sua. Secondo alcune voci di corridoio infatti, sarà proprio Vanessa la donna presente sul palco dell’Ariston per Sanremo 2021.

Queste voci trovano poi anche una conferma nella rubrica curata da Platinette sul settimanale DiPiù Tv. Platinette non nasconde l’euforia all’idea di vedere la Incontrada sul palco dell’Ariston: “Sarebbe clamoroso”, dice. In effetti l’attrice e conduttrice ispanica fa incetta di consensi per ogni cosa che fa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Grande Fratello Vip, un’attrice nel cast della prossima edizione?

Vanessa Incontrada: tutto ciò che tocca diventa oro

Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada (Getty Images)

Apprezzatissima nella conduzione dei Seat Music Awards, insieme a Carlo Conti, ma anche seguitissima nelle fiction Non dirlo al mio capo e anche nelle vecchie repliche delle puntate di Zelig, in onda su Canale 5. Un successo poi è stata anche la fiction Come una madre. Del resto, chi la segue sui social, non può non notare il grande affetto, la stima e l’amore che tutti hanno per questa donna, capace di mostrarsi in tutta la sua semplicità e la sua allegria contagiosa. Ecco perché è molto probabile che la notizia venga accolta con grande entusiasmo dal pubblico.

Anche Platinette non può che parlarne bene, ammirandone le doti recitative e la maturità raggiunta. Anche rispetto all’ambito del privato, Vanessa si fa apprezzare per la vita tranquilla e riservata che conduce. Legata stabilmente da molti anni a Rossano Laurini, da cui ha avuto un figlio nel 2008.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Pierluigi Diaco spiega l’uscita dai social network: “È in corso una dittatura culturale”