Riapertura Scuola, novità per la Regione Campania

La Regione Campania preme per lo slittamento della riapertura della scuola. Pochi giorni fa i sindaci della Regione hanno sollecitato il Governatore De Luca. Decisione sarà ufficializzata la settimana prossima

Si va verso uno slittamento della riapertura della scuola in Campania. La volontà, dopo la riunione del Governatore De Luca con i sindacati e i rappresentanti degli enti scolastici regionali, è quella di fissare la data al 24 settembre. Il consiglio ha analizzato tutti i punti salienti riguardo la ripresa in sicurezza della scuola, come banchi distanziati, screening del personale scolastico e trasporti. La Campania è stata sempre contraria, negli scorsi giorni, alla frettolosa riapertura delle lezioni. Poche settimane fa i sindaci della Regione hanno sollecitato De Luca affinché lo slittamento si concretizzasse, ottenendo il consenso del Governatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Eboli, tragico incidente stradale: morta un’infermiera

Scuola, Campania: riapertura slitta al 24 settembre

Vincenzo De Luca
De Luca – Screenshot Facebook

La volontà della Regione Campania è quella di aprire il 24 settembre. Molti i dubbi espressi dai sindaci campani, quando alcuni giorni fa avevano chiesto al Governatore De Luca di spostare la data della riapertura della scuola. La decisione sarà presa ufficialmente dalla giunta agli inizi della prossima settimana, mentre dal consiglio riunitosi oggi è emersa la volontà di posticipare. Le perplessità venute fuori a Palazzo Santa Lucia, dove hanno partecipato la dirigente dell’ufficio scolastico, l’assessore all’istruzione e i sindacati, riguardano tutti gli elementi presi in considerazione dal ministero per la riapertura. Punti come il distanziamento tra i ragazzi, il tracciamento del personale scolastico e il trasporto per gli studenti. La nuova data – da quanto emerge dal comunicato – verrà decisa a tutela delle famiglie, degli studenti e del personale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > >  Germania, giallo a Solingen: trovati 5 bambini morti