Roma, negazionisti Covid in corteo nella Capitale: i partecipanti

Covid – Oggi a Roma prevista manifestazione dei negazionisti. Si riuniranno i no vax e i no mask, coloro cioè contrari al vaccino e all’uso della mascherina.

Giornata di “no” quella di oggi prevista a Roma. Nella Capitale in questo sabato di fine estate si riuniranno alcuni esponenti dei maggiori movimenti negazionisti che vanno più per la maggiore in questo preciso periodo storico così difficile e drammatico. Ecco quindi che in strada nel pomeriggio a Roma sfileranno quasi 2000 manifestanti che rivendicano il diritto di non vaccinarsi e di rimanere contrari alle misure anti Covid imposte dal Governo. Una folla di persone, rigorosamente senza mascherina, che si ritroverà alle 16 davanti alla Bocca della Verità per poi sfilare per alcune strade della Capitale. “Italia libera, 5 settembre tutti a Roma”; questo il nome dell’evento promosso su Facebook e che sul social network ha raccolto adesioni e partecipazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, i dati dell’ultimo bollettino

Corteo di negazionisti oggi a Roma: l’appuntamento tramite Facebook

vittorio sgarbi mascherine negazionisti roma
Il critico d’arte e sindaco di Sutri Vittorio Sgarbi (Getty Images)

Proprio sul famoso social network che porta la firma di Zuckemberg si sono organizzate le migliaia di negazionisti che oggi saranno a Roma, mettendo in pericolo non solo la loro salute ma anche quella di coloro che si ritroveranno nei pressi di questa folla di sostenitori del “No“. Come se non bastasse, alla manifestazione saranno presenti anche dei rappresentati dell’estrema destra. Tra loro anche Giuliano Castellino, leader romano di Forza Nuova.

Al corteo di oggi ha confermato la sua presenza Vittorio Sgarbi che, come sindaco di Sutri (in provincia di Viterbo) ha già vietato l’utilizzo delle mascherine per le vie del paese. Assieme a lui anche Davide Barillari, consigliere della Regione Lazio ed ex esponente del Movimento 5 Stelle.

Già arrivate le parole di biasimo da parte dei leader del Governo, tra i quali Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti, che si sono detti decisamente contrari e rammaricati per l’iniziativa che partirà alle ore 16:00 a Roma presso piazza Bocca della Verità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Come sta Berlusconi