Coronavirus, nuovo decreto: sì alle mascherine e novità per le coppie

Coronavirus, nuovo decreto del governo: resta l’obbligo delle mascherine nei luoghi chiusi ma cambia la regola se il partner vive all’estero

Coronavirus, nuovo decreto del governo: non decade l’obbligo di indossare le mascherine nei luoghi chiusi o dove non è possibile mantenere la distanza, resta anche l’obbligo di effettuare il tampone per chi arriva da paesi considerati a rischio. Cambia la regola se il partner vive all’estero e in particolare al di fuori dall’area Schengen. Se prima non era possibile neanche transitare nel nostro paese salvo particolari ed urgente esigenze, ora le cose cambieranno: si potrà venire in Italia per incontrare la persona con cui si ha una stabile relazione affettiva anche se con essa non si è conviventi.

Il nuovo decreto entrerà in vigore domani, lunedì 7 settembre, e resterà in vigore fino all’ultimo giorno del mese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terremoto in Cile, fortissima scossa nella notte: i dettagli

Nuovo decreto, cosa succede alle discoteche agli stadi

nuovo decreto
Discoteca (Foto di Niek Verlaan da Pixabay)

Il decreto che entrerà domani in vigore conferma buona parte dei divieti esistenti ormai da mesi, modificando però alcune disposizioni e permettendo a chi vive fuori dall’area Schengen di venire in Italia e incontrare un proprio congiunto.

Ma alcuni novità riguardano anche i mezzi pubblici. Ora la capienza è all’80% sia per i posti a sedere sia per quelli in piedi. Discorso diverso per gli scuolabus anche se restano ancora dubbi e polemiche sulla riapertura degli istituti: sui mezzi che accompagnano i più piccoli a scuola, la capienza è consentita anche per intera purché la permanenza all’interno non sia superiore al quindici minuti.

Per quanto riguarda la riapertura delle discoteche – di cui tanto si è parlato questa estate – e gli stadi, ancora nessuna novità: al momento restano chiusi anche in vista della ripresa dei campionati che avverrà dalla seconda metà di settembre in poi sia nel professionismo che nel dilettantismo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riapertura stadi, Conte duro: ”Al momento è inopportuno”