Terremoto in Cile, fortissima scossa nella notte: i dettagli

Grande scossa di terremoto in Cile alle ore 22.16 (e le 3.16 in Italia): Alto il grado di magnitudo a 20 chilometri di profondità sulla costa centrale

Paura in Cile per una grande scossa di terremoto alle ore 22.16 quando in Italia erano le 3.16. Alto il grado di magnitudo registrato a 6.5 con una profondità di 20 chilometri e epicentro a Coquimbo, a 45 chilometri a ovest di Ovalle e a 400 chilomentri di distanza dalla capitale Santiago del Cile. Il sisma è avvenuto sulla parte centrale della costa cilena.

Questi sono i dati forniti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dalla Usgs, il sistema di monitoraggio statunitense. Un terremoto di 6.5 viene classificato come forte e quella è un zona abbastanza popolata, ma al momento non si segnalano particolari danni a cose o persone. Secondo gli esperti un terremoto di 6.5 come questo può avere un raggio d’azione di circa 160 chilometri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Escursionista 17enne muore in Val Camonica

Terremoto in Cile, 6.5 gradi di magnitudo

Alle ore 3.16 italiane un forte scossa di terremoto ha investito la parte centrale della costa cilena. Molte persone si sono allontanate e l’allarme è ancora in corso anche se fortunatamente non ci sono state segnalazioni di particolari danni.

La grande scossa avvenuta qualche ora fa non è l’unica. Già da qualche giorno il paese delle Ande è vittima di uno sciame sismico. L’ultima grande scossa è state registrata il 1 settembre quando molte persone si sono riversate in strada per la paura.

Il paese com’è noto, proprio per via della catena montuosa delle Ande, è particolarmente sismico e la scossa di oggi è stata avvertita anche nella vicina Argentina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Meteo 6 settembre 2020: le previsioni per la giornata di oggi