Stupro di gruppo a Matera, otto ragazzi contro due minorenni

Stupro di gruppo a Matera durante una festa tra il 7 e l’8 settembre. Sarebbero stati otto ragazzi, scattati i primi arresti

Stupro di gruppo a Matera. La polizia ha arrestato quattro ragazzi del branco composto in totale da otto che durante una festa tra il 7 e l’8 settembre avrebbero usato violenza contro due ragazzine inglesi non ancora maggiorenne.

I fatti sono avvenuti a Marconia di Pisticci, nella provincia della città lucana, nel giardino della villa dove si teneva una festa. I ragazzi arrestati dalla polizia hanno tra i diciannove e ventitré anni.

Il branco avrebbe picchiato violentemente con pugni e calci le due ragazze prima di abusarne. Sono state loro a dare l’allarme quando sono rientrate a casa. Dopo aver chiamato il 118 alle ore 3.30 circa, sono state visitate e trasportate all’ospedale “Madonna delle Grazie”.

La festa era privata ma “all’americana”, ossia aperta a tutti. Una delle due ragazze è origini lucane con parenti nel paese e l’altra un’amica di lei.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto Stevie Lee, il famoso nano di Jackass: aveva 54 anni

Stupro di gruppo a Matera, si cercano gli altri. L’appello del sindaco

La polizia dopo i primi arresti è ora sulle tracce degli altri quattro ragazzi. Secondo la testimonianza delle vittime, in tutto erano otto gli stupratori.

La violenza sarebbe durata circa quindici minuti. Nell’ordinanza di arresto firmata dal Gip della Procura della Repubblica di Matera, Angelo Onorati, si è evidenziata la brutalità della violenza perpetrata.

Messaggio del primo cittadino della città, Viviana Verri, che ha fatto un appello alla cittadinanza: non bisogna scatenare una caccia alle streghe ma allo stesso momento chiama alla collaborazione con le forze dell’ordine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La pallavolista è incinta: i tifosi infuriati la insultano