Aurelio De Laurentiis nei guai: denunciato dal Codacons

Aurelio De Laurentiis finisce nei guai. Il produttore cinematografico nonché Presidente del Napoli è stato denunciato dal Codacons

Aurelio De Laurentiis nei guai. Il Presidente del Napoli e produttore cinematografico, sarà denunciato dal Codacons alla Procura di Milano. Accusa pesantissima per il numero uno dei partenopei, considerata la possibile epidemia dolosa sulla quale saranno invitati ad indagare i giudici della città meneghina. Violazione dell’articolo 32 della Costituzione e per aver messo in pericolo incolumità e sicurezza pubblica; mano pesante, quindi, del Codacons che non ha certo visto di buon grado l’atteggiamento dell’uomo. Nel mirino, infatti, la decisione di presentarsi all’Assemblea della Lega Calcio a Milano nonostante accusasse i primi sintomi di contagio da Covid-19. Nell’esposto sarà chiesto di verificare l’esistenza di una responsabilità, considerato come la sua non perfetta condizione di salute fosse stata notata dai suoi colleghi. Nel pomeriggio dello stesso giorno, poi, De Laurentiis ha ricevuto esito positivo del tampone al Coronavirus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sporting Lisbona-Napoli annullata: positivi all’interno della squadra portoghese

Aurelio De Laurentiis denunciato: le condizioni di salute del presidente

Aurelio De Laurentiis nei guai: denunciato dal Codacons
Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Interesse di rango primario la salute nazionale; è su questo punto che si batte il Codacons nel suo esposto nei confronti del presidente del Napoli. D’altronde il patron si era presentato negli uffici di Via Rosellini anche senza mascherina, con la chiara possibilità di essere mezzo di contagio.

Il presidente, intanto, sta lottando contro il virus. Le sue condizioni sono in netto miglioramento ed anche la febbre, alta nei giorni scorsi, è decisamente scesa, come accaduto alla moglie. De Laurentiis si sta curando a Roma, a casa sua vicino al Quirinale, dopo aver lasciato Capri.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Inter, mistero numeri: Hakimi prende il 55, ma il post viene eliminato