Riapertura scuole, mancano i banchi: alunni scrivono in ginocchio

La riapertura delle scuole ha creato caos e polemiche: alunni in aula tra mille disservizi. In una classe genovese studenti costretti a scrivere in ginocchio

La riapertura delle scuole ha creato non poche polemiche, anche e soprattutto per i tanti disservizi ed uno stato di impreparazione che ha ridotto gli istituti quasi a zona di frontiera. Ed il primo giorno non poteva che iniziare con il piede sbagliato, soprattutto in alcune zone d’Italia. In Liguria la denuncia è arrivata da Giovanni Toti, il governatore della Regione, che si è lanciato in un duro attacco nei confronti del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. Attraverso i canali social ha postato una foto davvero eloquente. In una classe si vedono alunni in ginocchio intenti a scrivere e ad utilizzare come banchi di fortuna le sedie. Immagini inaccettabili che hanno fatto scattare l’ira del Presidente della Regione. I nuovi banchi, d’altronde, non sono stati consegnati tutti e difficoltà iniziali erano da mettere in preventivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riapertura Scuole, Lucia Azzolina a Live-Non è la D’Urso

Riapertura scuole, che caos: grande disorganizzazione

Riapertura scuole, mancano i banchi: alunni scrivono in ginocchio
Scuola (Getty Images)

Bocciatura totale, quindi, nel primo giorno di scuola in gran parte d’Italia. E con il senno del poi sembra quasi azzeccata l’idea dei governatori delle Regioni del Sud che hanno preferito rinviare di ben 10 giorni l’apertura degli istituti scolastici. Il tutto sperando che possano essere consegnati almeno i banchi, fondamentali per la didattica.

Toti, d’altronde, è stato decisamente esplicito; non sono certo immagini che possano rendere orgogliosi, non sono foto da Pese civile come ha spiegato il governatore.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Tutti a Scuola, Insinna si emoziona in diretta: Delogu interviene