Kim Kardashian freeza i social | La protesta delle star di Hollywood

Kim Kardashian, Katy Perry, Leonardo DiCaprio e tanti altri divi di Hollywood aderiscono ad una clamorosa protesta social

Kim Kardashian, una delle influencer più conosciute al mondo ha aderito alla protesta social inscenata dalle star di Hollywood. Un giorno con i profili social freezzati. Una presa di posizione netta e decisa, cui hanno preso parte molti divi del calibro di Leonardo DiCaprio, Jennifer Lawrence, Katy Perry e molti altri. Instagram e Facebook non saranno aggiornati per 24 ore, con un messaggio arrivato proprio sulle pagine personali ad annunciare questa protesta decisamente singolare. Già, ma qual è il motivo? La Kardashian – che pure ha un profilo da 188 milioni di follower, il settimo al mondo – insieme ai suoi colleghi ha deciso di inviare un messaggio diretto a Facebook (proprietario anche di Instagram ovviamente). Basta profitti attraverso la disinformazione e l’odio, con tanto di hastag #StopHateForProfit lanciato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alessandro Gassmann nella bufera: tweet polemico. Il motivo

“La disinformazione mina la democrazia”: l’invito ai suoi follower

Kim Kardashian freeza i social | La protesta delle star di Hollywood
Logo Facebook (Getty Images)

Kim Kardashian ha voluto quindi inviare un messaggio proprio contro la disinformazione, rea di minare la democrazia e condizionare le elezioni. Agguerrita l’influencer che ha sostenuto di non poter assistere in silenzio alla diffusione, attraverso i social, di propagande mirate ad incitare disinformazione ed odio. La donna ha anche chiesto a tutti i suoi follower di imitare il suo gesto, la sua presa di posizione netta. Pronta, poi, una richiesta a Facebook; cancellazione di pagine e post che possano incitare l’odio e disinformare sulle presidenziali. Negli Stati Uniti, d’altronde, il momento è davvero delicato dopo i recenti casi di omicidio nei confronti di ragazzi afroamericani da parte della polizia ed il conseguente agguato a due sceriffi a Los Angeles, rimasti gravemente feriti.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>>  Covid a scuola: altri due casi negli istituti italiani. La situazione