Svolta in Serie A, gli stadi potranno riaprire: le modalità

In Serie A gli stadi potranno riaprire al pubblico: l’Emilia Romagna la prima Regione. La data e le modalità

Serie A stadi aperti
Spalti vuoti (Getty images)

In Serie A stadi aperti. L’attesa è finalmente finita ed in Italia si può iniziare ad intravedere la luce in fondo al tunnel, anche per quanto riguarda il mondo calcistico. L’Emilia Romagna sarà la prima Regione ad aprire gli impianti dopo l’annuncio del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Saranno solo mille, però, i fortunati che potranno assistere alle gare negli impianti sportivi all’aperto, come ha spiegato il titolare del Dicastero. Il governatore della Regione, Stefano Bonaccini, è pronto con l’ordinanza e sia Sassuolo che Parma proveranno a bruciare i tempi per poter aprire i cancelli già a partire dalla prima giornata di campionato, in programma domenica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Paolo Brosio, nuova fidanzata: “non facciamo l’amore”, ha visto Padre Pio

Via libera al pubblico negli stadi all’aperto: la novità

stadio vuoto
Stadio vuoto (Getty Images)

Spadafora, di concerto con il collega della Salute Speranza ed il Comitato tecnico scientifico, aveva dato via libera al pubblico agli Internazionali del Tennis. Per quanto riguarda il calcio, quindi, i primi impianti a riaprire i cancelli in gare ufficiali potranno essere il Mapei Stadium ed il Tardini, con la deroga già pronta per essere firmata. In questo caso le condizioni cambieranno rispetto all’epoca pre Covid. I biglietti si potranno acquistare sono online ed i tifosi dovranno tenere la mascherina a coprire naso e bocca. Vietato portare striscioni o altro materiale che preveda contatto, così come quello tra gli atleti ed i supporters. Ed ovviamente ogni tifoso dovrà stare seduto al suo posto. Regole stringenti che, in caso non venissero rispettate, potrebbero portare alla nuova chiusura degli stessi.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Kate e William: i figli tornano a scuola. Loro infrangono le regole