Alessandro Borghi compie gli anni: il “segreto” per diventare Stefano Cucchi

Il noto attore romano Alessandro Borghi compie 34 anni: durante un’intervista svela come ha fatto a diventare Stefano Cucchi.

alessandro borghi anni
Alessandro Borghi durante un evento cinematografico (Fonte Facebook)

Quest’oggi, 18 settembre 2020, compie gli anni Alessandro Borghi. Il noto attore romano spegne 34 candeline. Ancora un giovanotto, ma anche un po’ “veterano” del cinema dopo essere divenuto ancor più famoso e apprezzato dal pubblico del grande e piccolo schermo per l’interpretazione di Stefano Cucchi nel film Sulla mia pelle. Un film del 2018, diretto Alessio Cremonesi, che racconta l’ultima settimana di vita di Stefano.

Borghi, durante un’intervista, si è lasciato andare ad alcune emozioni ricordando la parte interpretata. Un momento difficile, soprattutto per ciò che andava a rappresentare. L’attore ha raccontato di essere stato seguito da un nutrizionista per tutto il tempo. Ha perso tanti chili, fino a toccare quota 62. Proprio lui ammette: “Ero diventato nervoso, mangiare solo 40 grammi di lenticchie mi rendeva intrattabile, ma ne è valsa la pena”.

Borghi, durante l’intervista di Askanews, si è lasciato andare parlando anche di Stefano stesso: “Oltre il fatto di aver perso 18 chili in pochi giorni, quello che mi ha lasciato sconvolto è l’assenza della magistratura. Stefano si sentiva abbandonato, era convinto che poteva dire la verità una volta uscito dal carcere. Risentendo alcuni audio volevo gridare aiuto al posto suo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il Paradiso delle Signore, due addii dolorosi: chi lascia la soap

L’attore romano alle prese con un nuovo film

alessandro borghi anni
Alessandro Borghi gira un nuovo film (Fonte Facebook)

Da qualche giorno sono in corso le riprese del film Mondocane, un’opera di Alessandro Celli con protagonista di nuovo lui: Alessandro Borghi. Una storia cruda di due grandi amici, quasi fratelli. Tra l’amore, il crimine e l’ambizione in un mondo del tutto disorientato, che sembra quasi rispecchiare il nostro.

Film girato a Taranto, una città che col tempo è diventata fantasma, lasciata nel degrado e nel crimine più assoluto ove la Polizia non osa nemmeno mettere piede. Due gang si contendono il territorio: una di queste è capeggiata proprio da Alessandro Borghi, nel film Testacalda. Un film che appare disegnare un futuro, forse, del tutto da evitare e da costruire in diverso modo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alessandro Gassmann nella bufera: tweet polemico. Il motivo