Morto escursionista americano: precipitato da Monte Pasubio

La rovinosa caduta per 1.500 metri. Morto escursionista americano, caduto dal Monte Pasubio: corpo recuperato dal soccorso alpino

soccorso alpino
soccorso alpino (screenshot)

Tragedia sul Monte Pasubio. Oggi, 19 settembre, è morto un escursionista americano, precipitando nel vuoto. Questa mattina, intorno alle 11.45, il 24enne avrebbe perso l’equilibrio sul bordo della scarpata. Il ragazzo si trovava insieme a un amico, all’altezza della 23a galleria sulla strada delle Gallerie del Pasubio. Il giovane è caduto nel vuoto, facendo un terribile salto di 1.500 metri. Ancora ignote le cause dell’incidente. L’amico, che ha assistito impotente alla drammatica scena, è stato raggiunto da una coppia di passanti che hanno assistito all’incidente. Il corpo della vittima è stato recuperato esanime, in uno dei canali, dal soccorso alpino di Verona, tramite l’elisoccorso. La salma è stata successivamente portata al rifugio Balasso e consegnata al carro funebre davanti le forze dell’ordine.

Morto escursionista a Monte Pasubio: salma recuperata dal soccorso alpino

escursionista
escursionista (gettyimages)

Il soccorso alpino ha recuperato la salma del giovane 24enne americano, precipitato tragicamente nel vuoto a Monte Pasubio. L’elicottero del soccorso alpino di Verona, dopo una ricognizione nella zona, ha individuato il punto dell’incidente. Successivamente è volato con una squadra di Schio, calando il soccorritore per 30 metri con un verricello. L’incidente intorno alle 11.45 di oggi, 19 settembre. La vittima, al momento della caduta, si trovava sulla strada con un amico. Il 24enne americano è caduto nel vuoto per 1500 metri. L’amico si trova adesso a Bocca Campiglia, accompagnato da alcuni soccorritori e da una coppia testimone dei fatti. Le forze dell’ordine stanno indagando per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Da una prima ricostruzione, l’escursionista sarebbe scivolato autonomamente.