Duplice omicidio a Lecce: ucciso l’arbitro Daniele De Santis

Ieri sera a Lecce sono stati trovati i corpi di una coppia uccisa sulle scale di un condominio. L’uomo era l’arbito Daniele De Santis

Daniele De Santis
Daniele De Santis (foto Facebook)

Omicidio nel mondo dello sport. A Lecce all’interno di un condomino di via Montello, nei pressi della stazione ferroviaria, è stata uccisa una coppia: si tratterebbe dell’arbitro di calcio Daniele De Santis e di una donna, Eleonora Manta. I due sono stati ritrovati all’ingresso dell’abitazione in una pozza di sangue.

Sono poche ancora le informazioni sulla vicenda ma secondo prime ricostruzioni il killer si sarebbe dato alla fuga in auto dopo averli accoltellati. Sul posto sono giunti i carabinieri di Lecce con il procuratore capo Leonardo Leone De Castris e i sanitari del 118 che hanno constatato il decesso dei due. Tra le ipotesi c’è la possibilità di una lite terminata nel peggiore dei modi.

Potrebbe interessarti anche -> Omicidio Willy, chiesto il sequestro dei beni per i quattro indagati

Chi erano le vittime e l’assassino in fuga

Omicido Daniele DeSantis
Omicidio Daniele De Santis (foto Facebook)

L’uomo ritrovato ucciso all’interno del condominio è l’arbitro Daniele De Santis, 33 anni, impegnato nelle partite di Serie C e nel 2017 ha esordito con il ruolo di quarto uomo in serie B. Riguardo invece alla donna (Eleonora Manta, 30 anni), oltre al nome e all’età non si hanno ulteriori informazioni. Nessun elemento invece sull’assassino in fuga, ma alcuni testimoni dopo aver sentito urlare, avrebbero intravisto un uomo salire in macchina e fuggire. Con certezza si sa che la coppia è morta intorno alle ore 21.30 a seguito di ferite da arma da taglio, probabilmente provocate da un coltello.