Riapertura stadi ai tifosi, Spadafora annuncia importanti novità

Riapertura stadi: dopo il piccolissimo reintegro di un migliaio di spettatori nell’ultima giornata di campionato, con il prossimo decreto legge potrebbe esserci un’importante novità.

ripresa serie a
Termoscanner allo stadio (Getty Images)

Da oltre sei mesi praticamente gli eventi sportivi, e con loro le partite di calcio, sono orfani del pubblico sugli spalti. La scorsa stagione di Serie A si è conclusa con gli stadi deserti, questo campionato (ricominciato solo pochi giorni fa) ha visto una parziale e minima riapertura delle porte a un numero ristretto e prestabilito di spettatori.

Sono stati circa un migliaio in tutta Italia gli spettatori, per la maggior parte invitati dagli sponsor dei rispettivi club, ad aver ripopolato seppur in piccolo numero gli stadi di Serie A. Il ritorno dei tifosi sugli spalti sarà graduale, controllato, e dipenderà dall’andamento della curva epimediologica. Con il prossimo DPCM però potremmo avere importanti novità.

Riapertura stadi ai tifosi: parla il ministro

Svolta in Serie A: gli stadi potranno riaprire
Spalti vuoti (Getty images)

Il prossimo 7 ottobre infatti è atteso un nuovo decreto legge, chiamato ad aggiornare quello attualmente in vigore. La scelta del numero fisso di spettatori, quindi, è stata una prova di ritorno alla normalità. Una sorta di riscaldamento, per dirla in termini sportivi.

Il Ministro dello Sport ha rivelato che, da qui alle prossime settimane, si può ragionare su una percentuale di presenze rispetto alla capienza effettiva degli impianti. Ingressi quindi che dipenderanno, per numero, dalla capienza massima degli stadi e che dovranno garantire il rispetto delle norme anti contagio. Il distanziamento sociale su tutti, ma anche la gestione dei flussi in ingresso e in uscita prima e dopo il match.

Scontato quindi che ancora la prossima giornata di campionato, e quella dopo ancora, si giocheranno con un numero fisso di spettatori allo stadio. Poi, con il decreto del 7 ottobre, si ragionerà sulla percentuale di capienza degli impianti. La strada verso il ritorno alla normalità, anche sugli spalti, sembra essere intrapresa.