Suarez, truffa all’esame di cittadinanza: punteggi concordati

Scandalo Suarez, esame truccato e concordato. La guardia di finanza sta indagando all’Università per stranieri di Perugia

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza (gettyimages)

Una truffa l’esame di cittadinanza di Luis Suarez. L’esame, svolto dall’uruguaiano, è stato precedentemente concordato. Un incredibile colpo di scena, questa mattina, sullo svolgimento del tanto acclamato esame di lingua. Negli scorsi giorni si era scritto che il giocatore – nelle lezioni a distanza – aveva dimostrato una buona conoscenza preliminare della lingua.

Oggi però la guardia di finanza ha effettuato un blitz all’Università per stranieri di Perugia, per accertarsi dell’irregolarità. I militari hanno inviato una serie di avvisi di garanzia, dopo aver riscontrato delle irregolarità nel test per l’esame di cittadinanza del calciatore. Gli esaminatori avrebbero assegnato il punteggio dell’esame ancor prima dello svolgimento, e avrebbero concordato insieme all’attaccante gli argomenti trattati. Una situazione molto delicata, visto che adesso il giocatore e l’università saranno chiamati a rispondere alle accuse da parte della guardia di finanza

Scandolo Suarez, l’esame di italiano è una truffa: l’inchiesta della guardia di finanza

Luis Suarez
Luis Suarez (gettyimages)

Un incredibile retroscena. Secondo un’inchiesta della guardia di finanza, è un falso l’esame che Suarez ha svolto negli scorsi giorni a Perugia per la cittadinanza italiana. Tutto è cambiato in pochi giorni. Se fino a una settimana fa Suarez sembrava a un passo dalla Juventus, e pronto per la cittadinanza con tanto di esame in pompa magna, adesso la situazione si è completamente rivoltata.

La Juventus ha infatti acquistato Alvaro Morata, che fa ritorno a Torino dopo 4 anni, ritrovando il suo ex compagno Andrea Pirlo come allenatore. Come se non bastasse, a complicare i piani di un possibile sbarco dell’uruguaiano in Italia, si ci è messo anche l’irregolarità – che se confermata avrebbe del clamoroso – dell’esame di lingua. Insomma, sicuramente un periodo non facile per l’attaccante del Barcellona, che adesso dovrà risponde alle forze dell’ordine della presunta irregolarità.