Bruce Springsteen compie 71 anni. Quella volta che ha dedicato il film a lei

Il Boss compie oggi 71 anni ma la sua felicità la deve solo a una persona, la stessa alla quale ha dedicato il suo docu-film: Western Stars

Bruce Springsteen
Bruce Springsteen compie 71 anni (foto GettyImages)

Tanti auguri al grande The Boss! Oggi Bruce Springsteen compie 71 anni. E’ uno dei nomi più grandi della musica e quando si parla di lui, lo si fa pensando a un pezzo di storia del Novecento. Chi è veramente Bruce Springsteen? Cercare qualcosa di anomalo nella sua carriera è praticamente impossibile: classe 1949, Bilancia, il Boss è nato a Long Branch, New Jersey, ed è cresciuto con il padre (metà irlandese e metà olandese) e la madre (di origini italiane).

Le condizione economiche della sua vita da bambino non sono del tutto rosee e in tenera età ha sofferto il pessimo rapporto con il padre. Anche la scuola non è stato un bel periodo della sua vita ma per fortuna, c’è sempre stata la sua musica a sostenerlo ed aiutarlo nei momenti peggiori. Ha iniziato a suonare all’età di 7 anni e oltre alla sua smisurata passione, non avrebbe mai pensato di poter arrivare fin dove è arrivato.

Il suo animo rock lo porta la primo album (1973): Greetings from Asbury Park, N.JNel 1975, insieme al suo gruppo E Street Band, pubblica la canzone che cambierà la sua vita: Born tu run. Tutto il resto è storia!

Piccole curiosità e il suo docu-film: Western Stars

Western Stars
Western Stars (foto Facebook)

La sua vita è praticamente perfetta ma se è proprio necessario dover trovare qualche “cavillo”, possibile farlo solo attraverso la sua musica. Ad esempio gli appassionati devono sapere che il nome The Boss ha origini incerte e che originariamente il suo soprannome era The Doctor.

Le sue origini, per via delle madre, sono in piccola parte italiane, da Vico Equense (Napoli) per la precisone; la prima canzone che ha imparato a suonare è Twist and Shout di Isley Brothers, si è aggiudicato 20 Grammy Award e l’Oscar per la colonna sonora del film Philadelphia, “Streets of Philadelphia“.

Cosa dire invece di Western Stars? E’ il film-documentario che ha scritto e co-diretto e nel quale suona dal vivo il suo 19esimo album. E’ una riflessione sul senso della vita, un percorso che ha dovuto affrontare per cambiare molte cose del suo carattere  e che a fatica è riuscito a buttarsi alle spalle.

Se lo ha fatto è grazie alla sua seconda moglie e madre dei suoi tre figli, Patti Scialfa. Il film  è, secondo Bruce Springsteen, una “lettera d’amore” per sua moglie e per specificare questo concetto, nelle scene è presenta una piccola parte del video della loro luna di miele. Un gesto estremamente romantico dedicato a una donna per lui speciale che lo sostiene da 30 anni.