Maltempo, primo nubifragio d’autunno: caos totale a Roma

Al primo nubifragio d’autunno la capitale italiana va in tilt: a Roma è caos più totale, tra metro bloccate e strade allagate.

nubifragio roma colosseo
Il Colosseo di Roma durante il nubifragio (Fonte Facebook)

Ci risiamo. Inizia l’autunno e arrivano le prime piogge. Anzi: quest’anno hanno tardato anche ad arrivare. Solitamente l’estate ci saluta poco prima della metà di settembre, quest’anno, invece, ha rispettato i tempi. Dunque: fuori la stagione calda, dentro quella delle prime felpe e maglioni, l’autunno. E con quest’ultimo è arrivato il maltempo in tutta l’Italia, da Nord passando per il Centro e toccando anche leggermente il Sud. La parte interessata, oggi (o meglio ieri sera/notte) è quella del Centro Italia: per la precisione… Roma.

Si sa e chi non lo sa, forse, non ha mai visto un telegiornale o le immagini della capitale italiana sul web durante un nubifragio: il caos più totale. Anche quest’autunno, a quanto pare, Roma non era preparata alla prima bomba d’acqua della stagione. Arrivata con qualche ora di preavviso e poi scagliatasi sulle strade, sui mezzi e sui tetti della città eterna.

Nubifragio a Roma: gli abitanti scherzano su Twitter, ma la situazione preoccupa

nubifragio roma
Vigile del fuoco in azione a Roma durante il nubifragio (Fonte Facebook)

C’è chi sdrammatizza, chi s’incavola (per non usare un altro termine), chi rimane bloccato dopo una lunga giornata di lavoro nell’era del Covid. Insomma: di cotte e di crude. Ma è sempre la solita pappa, è sempre la solita storia. La città, di fatto, è andata nel caos più totale con le strade che si sono trasformate in veri e propri fiumi. Bloccati molti autobus e le linee della metro.

La solita tratta: quella che va da Ottaviano a Battistini o da Battistini a Ottaviano (come preferite voi o come preferiscono gli abitanti di Roma stessa). È bastata una pioggia e la sopracitata tratta si è letteralmente bloccata: “Battistini River” dice qualcuno. Molti dissensi del manto stradale hanno visto la chiusura di vie e di strade di Roma Est molto trafficate. Insomma: al primo nubifragio d’autunno la capitale si risveglia da un grande incubo, che speriamo non duri troppo a lungo, almeno per i giorni a venire.