Expo 2021: la sorpresa del padiglione Italia. L’iniziativa supervisionata dal Mibact

Il David di Michelangelo negli Emirati Arabi Uniti. L’evento avverrà in occasione dell’Expo 2021 che si terrà a Dubai. I dettagli del progetto

Expo 2020 Dubai
Expo 2021 Dubai (Getty Images)

Il patrimonio artistico italiano è di certo tra i più importanti al mondo ed il David di Michelangelo è un chiaro esempio della genialità dei nostri avi. Uno dei simboli dell’Italia del Mondo, realizzato appunto da Michelangelo Buonarroti, si trova nella Galleria dell’Accademia a Firenze.

A breve, però, non sarà necessario recarsi fin nel capoluogo toscano per poterlo ammirare da vicino. Una sua riproduzione sarà infatti disponibile a Dubai, in concomitanza con l’Expo 2021, nel padiglione Italia. Il progetto è totalmente innovativo ed ha avuto il benestare della Galleria dell’Accademia – che continuerà ad avere – l’originale, ma anche del Commissariato italiano per Expo 2021 Dubai.

Ovviamente il tutto sotto la supervisione del Mibact, il Ministero per i beni e le attività culturali. Di fatto a Dubai vi sarà una riproduzione della scultura utilizzando una tecnologia davvero all’avanguardia. L’obiettivo è attirare l’attenzione sull’Italia e sulle sue bellezze, in un processo più ampio di rinnovamento e rilancio del Paese. Cultura, scienza e turismo i punti su cui l’Italia – che parteciperà all’Esposizione – vorrà focalizzare la massima attenzione.

David di Michelangelo: il processo di riproduzione per l’Expo 2021

David di Michelangelo
David di Michelangelo (Getty Images)

Un lungo procedimento servirà per la riproduzione della scultura. Al progetto saranno impegnate diverse figure professionali, dai tecnici e curatori, fino agli artigiani passando per scienziati e docenti – aiutati anche da studenti – dell’Università di Firenze che avrà la curatela scientifica.

In primis sarà fatta una vera e propria acquisizione digitale della statua, con tutti i dati che saranno raccolti ed immagazzinati nei computer. Dopodiché si procederà alla fresatura del materiale plastico; questo procedimento darà la forma al David e sarà tutto naturale. Italia e Firenze nel mondo, è questo l’obiettivo dichiarato da Paolo Glisenti, il Commissario generale ad Expo Dubai per l’Italia.

Si punta a mettere in mostra la capacità di digitalizzazione ma anche le competenze della scuola italiana attraverso un processo di stampo multidisciplinare che inglobi più specializzazioni.

Expo 2020 Dubai
Expo 2020 Dubai (Getty Images)

E’ bene ricordare come l’ultima edizione dell’Expo si tenne proprio in Italia, a Milano, nella zona di Rho dove fu allestita un’area apposita. Fu un grande successo che attirò numerosi visitatori da ogni angolo del mondo, per un indotto davvero incredibile per Milano e l’Italia tutta. E l’albero della vita, seppur spento, è ancora lì a ricordare la bellezza di quei momenti.