Iva Zanicchi racconta il dramma del tumore: “Stiamo lottando”

Ospite a Verissimo Iva Zanicchi ha raccontato il dramma che ha vissuto durante il lockdown. La donna ha scoperto che il compagno aveva un tumore e stanno ancora lottando.

Iva Zanicchi
Iva Zanicchi (screenshot Instagram)

Oggi Iva Zanicchi è stata ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, la donna ha raccontato il dramma che ha vissuto durante la quarantena. Non solo la cantante ha dovuto, come tutti, subire  le restrizioni ma ha anche scoperto un male drammatico. Il compagno della Zanicchi ha avuto problemi di salute, inizialmente si pensava fosse il cuore, poi la tragica scoperta. Si tratta di un tumore, la coppia ha lottato duramente in questo periodo e continua a lottare contro questo grave male.

Iva Zanicchi non si vergona a dire che quando l’ha scoperto il mondo le è completamente crollato addosso. E’ stato il compagno a darle forza e incoraggiarla, insieme hanno superato questo brutto momento. Anche se la loro battaglia non è finita ancora. Un dolore che è stato reso più grande dalle difficoltà che sono state imposte dal lockdown.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Iva Zanicchi racconta il dramma: “Stiamo lottando contro un tumore”

La Zanicchi e il dolore durante la quarantena: “momenti critici”

https://www.instagram.com/p/CGS8ESOJm2j/?utm_source=ig_web_copy_link

A Verissimo la cantante ha confessato di aver passato un momento molto difficile durante la quarantena, ha scoperto che il compagno aveva un tumore. Il tutto è stato reso più complicato e difficile dalle limitazioni imposte dal lockdown. Soprattutto per il loro continuo spostarsi tra gli ospedali. La coppia ha rischiato molto andando negli ospedali, che in quel periodo erano piene di persone malate di covid-19. Nonostante la donna ha sempre indossato la mascherina, dice di aver “rischiato“.

Alla fine della sua intervista svela che il suo sogno è quello di condurre un programma tutto suo ed esprime la sua opinione riguardo Gabriel Garko. I due hanno fatto una girato insieme una fiction dell’Ares. Iva dice di essere d’accordo con la scelta di Gabriel di nascondere la sua omosessualità in quegli anni. Purtroppo, ammette, che se avesse fatto coming out in quel periodo avrebbe rischiato di non lavorare più.