Calcio & Coronavirus: positivo anche un vertice del calcio giurisprudenziale

Il calcio “piange” l’ennesima positività al test del Covid-19. Dopo Donnarumma, Hauge e Ronaldinho, un vertice rappresentativo dovrà rispettare la quarantena

muore giovane calciatore scarpette
muore giovane calciatore palloni (Getty Images)

Non è un periodo florido per il mondo intero, messo alle strette dalla seconda ondata della pandemia da coronavirus. In attesa del consueto bollettino giornaliero della Protezione Civile, i Paesi del Mondo si aprestano ad assaporare una nuova “ventata” di posivitià al test del tampone.

Il quadro generale sanitario sta giorno dopo giorno degenerando, anche se in buona parte dei Paesi europei son già in vigore dei piani di restrizione. La pandemia da coronavirus non sta risparmiando davvero nessuno e chissà se tra qualche mese si potrà già parlare di “immunità di gregge”, senza far ricorso al fatidico vaccino.

Per quanto riguarda le soluzioni per ovviare al problema, i tempi sono molto lunghi, ma nel frattempo ogni giorno che passa fioccano i positivi al test. Anche il “sistema” calcio si è trovato a dover lottare per scardinare in qualche modo il nemico, dispiegando un “pozzo” di nuovi test per i loro tesserati.

LEGGI ANCHE —–> Covid-19, spunta finalmente la data del vaccino

Chi è il nuovo organo del panorama calcistico risultato positivo

A general view of on November 7, 2011 in Krakow, Poland.

Il coronavirus non sembra conoscere rivali lungo il percorso tracciato per seminare paura tra la gente. Neanche il calcio è rimasto indifferente di fronte al nemico virale, da quando è entrata in vigore la nuova ondata di “positività”.

Ieri è stato il turno del portiere rossonero, Gigio Donnarumma e l’ex pallone d’oro, Ronaldinho riscontrare la presenza del Covid-19. I due calciatori sono soltanto due tasselli di una lunga lista di lungodegenti, fermati ai box, causa malattia.

A questi di ieri, oggi alla lista “nera”si è aggiunto un esponente di “lusso” del pianeta pallonaro. Si tratta del “braccio” giurisprudenziale della FIFA

LEGGI ANCHE —–> Covid-19, Ronaldinho positivo al tampone: “Sto bene”

Gianni Infantino
Gianni Infantino – FOTO dal web

Il suo nome di battesimo è Giovanni Infantino, dirigente sportivo italo-svizzero, dal 26 febbraio 2016, Presidente dell’organo internazionale che tutela le leggi del calcio, succeduto a Joseph Blatter