Principessa di Giordania paga l’amante: “Mantieni il segreto”

La principessa di Giordania Haya bin Hussein  avrebbe donato milioni di dollari all’amante per mantenere il segreto: la relazione con il bodyguard

Haya bin Hussein e Mohammed bin Rashid Al Maktoum
Haya bin Hussein e Mohammed bin Rashid Al Maktoum (Foto dal web)

Haya bin Hussein , ex moglie del ricchissimo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, avrebbe avuto una relazione clandestina con un uomo della sicurezza di Buckingham Palace. L’ex soldato Russel Flowers, fedele alla Regina Elisabetta, era la guardia del corpo personale della principessa. Ai tempi della relazione, sia la principessa che il militare erano sposati, conducendo insieme una segretissima (nemmeno poi così tanto) e lussuosissima storia sottobanco.

Haya avrebbe comprato il silenzio dell’uomo con orologi, fucili, Rolex e molto altro. Secondo quanto si apprende dal Daily Mail, la principessa di Giordania avrebbe comprato il silenzio non solo dell’amante, ma anche di altre tre guardie, per la modica cifra di 1milione e mezzo di sterline.

Principessa di Giordania colta in fragrante: attrazione fatale

Haya bin Hussein
Haya bin Hussein (Foto dal web)

Più volte pizzicati insieme, i due amanti. La coppia è stata addirittura fotografata ad Ascott, evento importantissimo della monarchia britannica. Una relazione venuta a galla a causa del forte legame tra i due, ormai impossibile da nascondere, che ha portato prima la donna alla fuga dallo sceicco Al Maktoum e l’uomo alla separazione dalla moglie. A fare scandalo soprattutto la notizia che la donna avrebbe pagato il soldato per tacere. In cambio sigari, soldi, orologi e molto altro.

La relazione sarebbe durata due anni, all’epoca la Principessa aveva 37 anni, e a detta degli amici dell’ex moglie di Russel Flower – che hanno raccontato tutto ai media – avrebbe sedotto fortemente la guardia del corpo. La donna è stata la moglie del Primo Ministro degli Emirati Arabi Al Maktoum, 71 anni, mentre durante la relazione Flowers aveva appena 28 anni.