Barack Obama e la crisi con Michelle: “Colpa della Casa Bianca”

Barack Obama racconta nel suo libro e a People la crisi coniugale vissuta con la moglie Michelle, i due sono riusciti a salvare il loro matrimonio
Michelle e Barack Obama

Michelle e Barack Obama (Foto dal web)Barack Obama durante il tour per promuovere il suo libro ‘A promised land, Una terra promessa’, si è lasciato sfuggire alcune rivelazioni sulla sua vita privata. Il libro parla degli otto anni in cui è stato al vertice degli Stati Uniti.

Il Presidente ha parlato della crisi vissuta con la moglie Michelle sia nel libro che in un’intervista rilasciata a People. Una crisi coniugale che è durata per quasi due mandati.

Tutto è iniziato quando lui le ha detto che voleva candidarsi, la First Lady non prese molto bene la cosa. Con il passare del tempo le tensioni accumulate durante i suoi mandati hanno interferito anche nel suo rapporto con la moglie. Obama ha rivelato che in lei percepiva una costante tensione, non poteva fare a meno di pensare a quando lei sorrideva di più, a quando erano sereni.

Barack Obama e Michelle di nuovo felici, ecco come ci sono riusciti

Barack Obama e Michelle
Barack Obama e Michelle (Foto dal web)

Il 44esimo Presidente degli Usa aveva paura che i giorni felici vissuti in passato insieme alla moglie non sarebbero più tornati. Barack Obama ha fatto poi sapere che Michelle ha sempre creduto nel lavoro che svolge, nonostante sia scettica nei confronti dei politici. A detta sua è consapevole dei sacrifici che per la famiglia è necessario fare, tutto ciò ha salvato il loro matrimonio.

Obama ci ha tenuto poi a far sapere che lui e Michelle oggi sono di nuovo felici. Lui stesso ha detto: “Siamo tornati al nostro profondo amore”. Ha poi svelato che se avesse accettato di far parte del Gabinetto del presidente Joe Biden, la moglie lo avrebbe lasciato.

Intanto, Barack Obama si gode il successo che il suo ultimo libro ha ottenuto. Nelle prima 24 ore dall’uscita il libro ha battuto il record di vendite. Sono state vendute 890mila copie negli Stati Uniti e in Canada.