Cacciatore di 17 anni cade sul fucile: quello che succede è terribile

Drammatica disavventura per un giovane cacciatore di 17 anni, caduto sul suo stesso fucile durante una battuta di caccia: l’incidente

Cacciatore, fucile
Cacciatore, fucile (GettyImages)

Un giovane teenager con la passione, purtroppo risultata fatale, per la caccia. Justin Lee Smith, 17enne cacciatore di Supply (North Carolina) è morto lo scorso sabato in seguito a un tragico incidente con il proprio fucile. Da quanto si apprende, il giovane sarebbe caduto dalla cima di un piedistallo di legno proprio sul suo fucile, rimanendo impalato.

Inutili i soccorsi, il ragazzo è morto poco dopo l’incidente a causa delle gravi ferite al torace. Secondo quanto riferiscono le autorità del Mississippi, Justin sarebbe caduto da circa tre metri di altezza, infilzandosi con la canna del fucile sul petto. Ansimante e dolorante è riuscito, con le ultime forze, a chiamare il 911 dal proprio cellulare, ma purtroppo all’arrivo dei sanitari il 17enne era ormai drammaticamente deceduto.

Cacciatore muore durante una battuta di caccia: infilzato dal suo fucile

Cacciatore e cane
Cacciatore e cane (GettyImages)

La macabra fine di un povero ragazzo di 17 anni americano. L’incidente, avvenuto nella zona nord-occidentale della contea di Tishomingo Mack Wilemon, è stato annunciato dall’emittente WTVA. Non chiaro se il giovane fosse da solo alla battuta di caccia, cosa ovviamente anomala, ma era solo al momento dell’arrivo dei soccorsi. Un’altra vittima delle battute di caccia negli States, centinaia ogni anno. Pochi mesi fa due uomini erano rimasti uccisi durante una colluttazione con un alce.

Le forze dell’ordine continuano ad indagare sull’incidente, per chiarire la dinamica. Intanto sui social network arriva l’ultimo saluto dei familiari al ragazzo, dalla nonna ai genitori. Istituito anche un fondo, Go Found Me, per raccogliere denaro in aiuto della famiglia per l’organizzazione del funerale.