Roberta Morise, sguardo sensuale: “Disorientami” – FOTO

La conduttrice Roberta Morise si presenta su Instagram con uno sguardo a dir poco sensuale: in didascalia chiede di essere disorientata. I follower rispondono all’appello.

Roberta Morise
Roberta Morise in uno scatto pensieroso (Screenshot Instagram)

Sguardi sensuali e persi nel vuoto. Un vuoto che tanto vuoto non è. Osservare oltre. Anche questo è Instagram. Ove, ogni giorno, gli utenti vengono folgorati da scatti davvero intensi, di donne bellissime. Pose scelte con cura, altre immortalate per caso, ma la bellezza non manca mai ed è quella che regna da padrona.

Soprattutto se in foto c’è Roberta Morise. La conduttrice ed ex modella è molto apprezzata sul suo canale di Instagram. Molti dei suoi follower la trovano bella e delicata come un fiore. E a vedere le immagini non si potrebbe il contrario. Il colore che le piace scegliere, per apparire in tutta bellezza nei suoi scatti, è il nero. Ma a colpire è sempre e solo il suo sguardo, pregno di sentimento. Lo stesso che ha messo in luce nell’ultimo scatto postato su Instagram.

Uno sguardo sensuale rivolto verso l’oltre: Roberta Morise colpisce ancora

Se non colpisce lei, con questi occhi e questo sguardo, chi altra può colpire? Sprizza bellezza ed energia positiva da tutti i pori. Indossa un vestito che arriva ad altezza seno, poi niente più. Lascia le spalle scoperte, prende aria e si gode l’infinito. Infatti, lo sguardo non è rivolto verso la camera ma a pensare l’oltre.

Poi, in didascalia, mette le sensazioni del momento immortalato: “Accelera.. rallenta… disorientami”. Insomma, forse vuole perdersi, ancora una volta, in quel vortice pazzesco che è l’amore. I suoi follower non si smentiscono mai e commentano con grande sensibilità. C’è anche un tipo alquanto simpatico: “L’importante è non andare a sbattere”.

Predilige sempre posti isolati, per non destare troppo nell’occhio. In questo ultimo scatto è in ginocchio, con una mano sulla guancia e lo sguardo, sempre sensuale, rivolto verso pensieri profondi.