Detto Fatto ci ricasca: dopo il tutorial spesa coi tacchi nuova bufera

È diventato virale nelle ultime ore il video, estrapolato dalla trasmissione Detto Fatto, in cui una ragazza “mostra” un tutorial su come fare la spesa in modo sensuale. Programma sospeso, oggi la replica però fa imbufalire nuovamente.

Detto Fatto
Detto Fatto (Screenshot)

Della serie, quando la toppa è peggiore del buco. Non è proprio un gran periodo per gli autori di Detto Fatto, il programma in onda la mattina su Rai 2 e che è stato recentemente sospeso a seguito di un polverone sollevatosi nelle ultime ore. Ieri è diventato virale un video in cui una ragazza, invitata in trasmissione, mostrava a tutte le donne come poter essere “sexy” e sensuali anche tra gli scaffali di un supermercato. Il tutto riferito alla puntata del giorno prima, martedì 24 novembre.

Un video di una bassezza clamorosa, mandato in onda per di più a ridosso della giornata contro la violenza sulle donne. Un “tutorial” che ha fatto imbufalire gran parte del pubblico e chi quel video l’ha visto, in differita, condiviso sui social. Una bufera tale da portare i vertici Rai a sospendere il programma di Bianca Guaccero, che ha provato a spiegarsi in un post, e che ha costretto la rete a mandare in onda stamani una replica di una vecchia puntata.

Non fosse che, appunto, la toppa è stata peggiore del buco.

Detto Fatto sospeso dopo il tutorial. Nella replica la “gara” di lingerie

detto fatto lingerie
Screen video

Si è cercato di archiviare la polemica “spesa sui tacchi” con una puntata dal contenuto ugualmente controverso e discusso. Stamani, infatti, su Rai 2 è andata in onda una sfilata in lingerie, con le modelle in biancheria intima protagoniste sulle note di Nove settimane e mezzo. Inevitabile una nuova pioggia di polemiche: dopo l’esperta della spesa sexy sui tacchi, ecco lo spazio dedicato all’esperta di reggiseni.

Furia sul web contro i vertici Rai, ritrovatisi a doversi difendere dagli attacchi per la seconda volta in poche ore. “Ma ci state prendendo in giro o non esiste il minimo controllo?“, scrive su Twitter la capogruppo del Pd in commissione parlamentare di Vigilanza Rai, Valeria Fedeli.