Lidl, arriva il nuovo capo: bufera sui social

Lidl, dopo le scarpe in arrivo un nuovo capo griffato con lo stemma dell’ipermercato: è già bufera sui social, si teme caccia all’acquisto

lidl
Le scarpe Lidl esaurite in un amen in Italia (Twitter)

Lidl è una nota catena di ipermercati tedesca, con numeri punti vendita anche in Italia. Partner della Nazionale italiana, il marchio si mette in evidenza per i prezzi davvero convenienti dei prodotti in vendita, più che competitivi e decisamente economici.

La catena, nei suoi supermercati, vende praticamente tutto, dagli alimentari fino agli indumenti, compreso intimo e materiale casalingo ed extra. Come se non bastasse, già da qualche tempo ha iniziato a produrre una sua linea di abbigliamento.

Ed è subito scattata la bufera, anche e soprattutto in Italia. Nelle scorse settimane le scarpe Lidl, le sneakers, hanno quasi creato il panico. E’ scattata d’improvviso la caccia al capo, diventato d’improvviso di tendenza ed introvabile. Code lunghissime, chilometriche all’esterno degli ipermercati Lidl a caccia delle sneakers.

La zona rossa di fatto violata, assembramenti veri e propri fuori i negozi solo per prendere le scarpe, esaurite in pochissimo tempo. Era accaduto anche negli altri Paesi Europei ma in Italia si è andati decisamente oltre. Sui siti di e-commerce, infatti, sono state poi messe in vendita le suddette sneakers a prezzi addirittura decuplicati.

Lidl: ora tocca al maglione

maglione lidl
Il maglione Lidl già nella bufera (Screenshot Instagram)

Con l’eco ormai quasi sparito dopo giorni di panico assoluto, ci risiamo. La catena tedesca ha infatti, attraverso i suoi canali social, pubblicizzato un altro capo. Stavolta si tratta di un maglione, di lana e decisamente natalizio, quasi inguardabile, come le scarpe d’altronde, colorate con i tipici colori del marchio, giallo, blu e rosso.

Anche in questo caso i colori sono sempre gli stessi, con tracce di bianco a ricordare la neve. I disegni, manco a dirlo, sono tutti legati al Natale; si notano alberi di Natale ma anche stelle e bastoncini di zucchero, tipici soprattutto della tradizione statunitense.

Al centro lo stemma della catena che ricopre mezzo maglione. In Italia ancora dovrà essere messo in vendita ma si teme si possa verificare ciò che è già accaduto con le scarpe.