Vincenzo De Luca nella bufera: la richiesta dei medici contro di lui

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca finisce nuovamente nella bufera per alcune sue affermazioni: i medici firmano una richiesta contro di lui.

vincenzo de luca medici protesta ospedale del mare
Vincenzo De Luca, i medici chiedono le sue scuse in una lettera (Getty Images)

Dopo la rielezione a larghissima maggioranza alle ultime consultazioni elettorali regionali, il presidente della Campania Vincenzo De Luca torna nuovamente al centro delle polemiche. L’ex sindaco di Salerno infatti ha più volte ricevuto critiche per le sue affermazioni decisamente sopra le righe, spesso rivolte contro altre personalità delle istituzioni. L’ultima in ordine di tempo ha coinvolto il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ed alcuni ministri.

Dopo una diretta Facebook avvenuta venerdì scorso è scoppiata una nuova polemica con il personale medico dell’Ospedale del Mare di Napoli. Il presidente campano infatti ha accusato il personale di rifiutare i ricoveri per non lavorare durante i turni di notte, usando il termine farabutti. La sua affermazione gli si è ritorta immediatamente contro, generando da subito fortissime reazioni.

Ora i medici dell’Ospedale del Mare partenopeo hanno pubblicato una lettera, che ha raccolto oltre 100 firme, in cui chiedono le scuse di De Luca. Oltre al presidente la lettera ha raggiunto Pio Zannetti, direttore della UOC Anestesia e Rianimazione, e Vittorio Helzel, direttore dell’UOC Medicina d’urgenza.

La lettera dei medici contro Vincenzo De Luca: “Affermazioni denigratorie”

vincenzo de luca medici protesta ospedale del mare
Vincenzo De Luca, la lettera aperta dei medici (Getty Images)

La lettera dei medici dell’Ospedale del Mare al presidente della Campania Vincenzo De Luca lancia un’accusa davvero molto forte. Dopo aver riportato una parte del discorso letto in diretta dall’ex sindaco di Salerno infatti i medici bollano le sue affermazioni come denigratorie. Nonostante De Luca abbia detto di rivolgersi ad un’infima minoranza dei medici, le sue parole a dire dei sanitari screditano tutta la categoria.

In chiusura della lettera il personale dell’ospedale partenopeo chiede di perseguire eventuali reati nelle sedi adeguate, non attraverso proclami social. Discorsi come quello fatto da De Luca infatti mettono ancora più in difficoltà i medici, che rischiano ogni giorno la vita in ospedale per far fronte all’epidemia. Infine arriva la richiesta di scuse, firmata al momento da oltre 100 medici.