Maradona jr si racconta: “Ho rischiato la vita come mio padre”

Diego Armando Maradona ha raccontato il suo lutto personale, la scoperta della morte del padre e ricordato i bei momenti con lui vissuti

Diego Maradona Jr
Diego Maradona Jr (screenshot Instagram)

Diego Armando Maradona Junior, ancora scosso per la morte del padre, il Pibe de Oro e debilitato dal Covid-19 che l’ha colpito duramente, ha raccontato del genitore ma anche della sua malattia ai microfoni di SerieANews.com. Il figlio dell’ex numero 10 del Napoli ha raccontato di aver avuto una polmonite bilaterale, una delle cause più gravi che comporta il Sars-Cov-2.

Contagiato lui, così come la moglie, con il virus trasmessogli dai vicini di casa, perché “mio figlio giocava con il loro“. ha detto. E lui è stato quello più colpito dalla malattia che, invece, si è mostrata nella sua forma più lieve con la moglie ed i vicini, appunto. Maradona si è aggravato progressivamente, fino al “ricovero al Cotugno, dove mi hanno salvato la vita. Ero in condizioni serissime” ha ammesso.

E’ stata una brutta esperienza, da non augurare a nessuno” ha rivelato Diego Jr. svelando come la notte sentiva le urla degli pazienti doloranti, con tanti decessi visti con i suoi occhi. “Per otto giorni ho avuto la maschera dell’ossigeno” ha rivelato rivelando i suoi dolori nel doverla indossare.

Maradona, il racconto del padre

Diego Maradona Jr
Diego Maradona Jr (screenshot Instagram)

Diego ha poi raccontato del padre. Maradona ha spiegato di aver saputo la notizia attraverso un messaggio di un giornalista e, successivamente, in tv.  “Chiamai le mie sorelle, l’avvocato, le zie ma nessuna risposta – ha svelato – fino alla conferma arrivatami da mia moglie“. Da lì la decisione. “Mi ero negativizzato nel frattempo e volevo volare in Argentina” ha raccontato.

Alla fine decisi di restare a Napoli, perché i medici mi dissero che avrei rischiato molto con i polmoni nel prendere un aereo” la spiegazione. “Ho apprezzato le parole di Mourinho ed il gesto di Bruno Conti – ha sostenuto – ma anche le manifestazioni d’affetto, i cortei in città. Io – ha continuato – omaggerò mio padre in silenzio con la mia famiglia appena sarà possibile“.

Maradona (getty images)
Maradona (getty images)

Diego Armando Maradona junior ha poi auspicato di vedere un Napoli-Boca Juniors per l’inaugurazione dell’intitolazione dello Stadio Diego Armando Maradona fino a rivelare dei suoi momenti trascorsi insieme al padre. “Ci siamo sentiti dopo la sua operazione – ha poi concluso – scherzò con me, lo vidi in ripresa. Sono stato felice con lui“.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA COMPLETA