Decreto Ristori, posta fiducia al Senato: la Casellati si inalbera

Alla Camera dei Deputati è stata richiesta la fiducia in merito al Decreto Ristori. La Casellati ha dichiarato inammissibile quanto proposto.

casellati
Camera dei Deputati

In questo periodo di estrema crisi, il Governo sta cercando di aiutare il popolo italiano attraverso una serie di iniziative. Il Decreto Ristori prevede una serie di agevolazioni tra cui un bonus Baby Sitter destinato alle zone rosse in cui le attività hanno chiuso. Inoltre, vi è anche la proroga per quanto attiene le scadenze fiscali.

Nello specifico, il dl fa riferimento allo stop alla seconda rata IMU ed i contributi a fondo perduto. L’obiettivo del Governo è quello di sostenere principalmente le attività produttive che hanno dovuto interrompere la propria attività. Questo tipo di decreto non verrà applicato in maniera omogenea a tutte le zone d’Italia, ma varierà a seconda della gravità del contesto in cui operano le imprese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Covid, le ultime dal Governo per Natale: tutti a rischio

Maria Elisabetta Casellati contraria all’esame in commissione

casellati
Maria Elisabetta Casellati (Fonte GettyImages)

Oggi si è tenuto l’esame in commissione in merito al Decreto Ristori che ha deciso di porre fiducia nel maxiemendamento. In tale sede sono state emesse circa venti norme da eliminare che secondo la Casellati sono inammissibili. “Sono estranei all’oggetto del Dl” ha dichiatato la Deputata. Per quanto riguarda la sua presa di posizione sostiene che il suo non sia “un giudizio non di quantità ma di merito”. 

La fiducia verrà votata in tarda serata, ma in ogni caso la Casellati ha annunciato che questo modo di operare è molto lontano dal suo e che spera non capiti nuovamente. Inoltre, ha aggiunto che tutto il procedimento è stato molto faticoso e difficile da affrontare e adesso bisogna aspettare il voto di fiducia o meno. In seguito, la palla passerà alla Camera che dovrà deliberare il merito al Decreto Ristori.

Impostazioni privacy