Leroy Gomez, chi è il cantante dei Santa Esmeralda

Chi è Leroy Gomez, cantante americano della band Santa Esmeralda. Scheda completa dell’ospite di Amadeus a “L’anno Che Verrà”

Leroy Gomez
Leroy Gomez (facebook)

L’inizio come sassofonista di Elton John. Leory Gomez comincia a muovere i primi passi nel mondo della musica e dello spettacolo sul finire degli anni ’70. Nel 1977 fonda i Santa Esmeralda, gruppo franco-statunitense passato alla storia per la cover di “Don’t let me be misunderstood”, brano originariamente scritto negli anni ’60 per Nina Simone. Oltre all’esperienza come sassofonista di Elton John, milita nei Tavares.

Nato a Wareham negli Stati Uniti l’8 luglio del 1950, di sangue portoghese, si trasferisce in Francia negli anni ’70, dove conosce i possessori di una casa discografica indipendente. Le fortune del gruppo però hanno vita breve. I Santa Esmeralda si sciolgono nel 1981, dopo appena 4 album, 4 raccolte e alcune cover famose come “The House of rising sun”.

Leroy Gomez, ospite di Amadeus a L’anno che verrà

Santa Esmeralda
Santa Esmeralda (Screenshot Youtube)

Sarà ospite a L’anno che verrà. condotto da Amadeus, insieme a Gianni Morandi, Arisa, Piero Pelù, Umberto Tozzi e J Ax nella serata di Capodanno su Rai l’ex icona della disco music Leory Gomez. Cantante del noto gruppo degli anni ’70 Santa Esmeralda, accompagnerà gli italiani a un nuovo anni sulle reti Rai.

La canzone più famosa della sua carriera, che ha dato notorietà al gruppo, è senza dubbio la cover di “Don’t let me be misunderstood”, che ha letteralmente spopolato nelle sale di discoteca, fino ai giorni nostri. Il brano, ciliegina sulla torta, ha ritrovato fama “recentemente” a 40 anni di distanza dalla sua uscita, grazie a Quentin Tarantino. Proprio così, il regista del Tennessee ha infatti utilizzato il pezzo nel film Kill Bill Vol.1, colonna sonora per l’appunto dell’epico duello a suon di Katana tra Uma Thurma e Lucy Liu.