Folgorato durante un viaggio di lavoro: vittima un venticinquenne

Ha dell’incredibile la morte di un ragazzo di soli 25 anni che muore folgorato nella piscina di un hotel durante un viaggio di lavoro

Folgorato viaggio lavoro vittima venticinquenne
Alex Bonucchi @Facebook

Arriva una notizia incredibile dall’Algeria, dove un ragazzo italiano di 25 anni in viaggio per lavoro muore in hotel. La giovane vittima è Alex Bonucchi, tecnico inviato in Algeri dall’azienda per cui lavora, la Sacmi, specializzata in impianti per l’industria ceramica. Il ragazzo di Nonantola, nel modenese, si trovava in quell’hotel con i colleghi di lavoro e secondo le prime ricostruzioni sarebbe morto folgorato all’interno della piscina per un incidente. La comunicazione alla famiglia della vittima sarebbe arrivata ieri, 4 gennaio, attraverso la segreteria consolare dell’ambasciata italiana ad Algeri. Una notizia incredibile da credere e da accettare per i famigliari e gli amici della vittima, che stava iniziando la propria carriera e la propria vita.

Alex Bonucchi muore folgorato durante un viaggio di lavoro: il cordoglio sui social per l’ex calciatore

Folgorato viaggio lavoro vittima venticinquenne
Alex Bonucchi @Facebook

Una vera e propria tragedia quella che colpisce Alex Bonucchi e la sua famiglia. Infatti il giovane ragazzo di 25 anni muore folgorato nella piscina di un hotel in Algeria, dove si trovava con i suoi colleghi per un viaggio di lavoro. Sui social network dopo la tragica notizia sono stati in moltissimi a volersi stringere attorno alla famiglia della vittima ed alla sua fidanzata, che perdono improvvisamente un giovanissimo ragazzo. Infatti sul suo profilo Facebook ed Instagram sono moltissimi i messaggi di cordoglio. Il ragazzo poi, oltre a lavorare per un azienda che vende impianti per aziende di ceramica nel modenese, giocava anche a calcio. Infatti nella sua carriera è arrivato anche a giocare in eccellenza con la maglia Rolo, squadra del luogo in cui abitava, in cui ha anche allenato la squadra dei pulcini. Una vera e propria tragedia per un incidente.