La preghiera al Congresso si conclude in modo inaspettato: pastore nella bufera

La preghiera del pastore protestante si conclude in modo insolito al Congresso di apertura dei lavori, le sue parole fanno scoppiare la polemica

Emanuel Cleaver
Emanuel Cleaver (Getty images)

Emanuel Cleaver per l’apertura dei lavori del 117esimo Congresso ha recitato una preghiera che ha fatto scoppiare moltissimi polemiche e proteste da parte dei repubblicani.

Stando a quanto ha riportato l’emittente Fox, il noto pastore protestante e deputato dem eletto per lo Stato del Missouri alla Camera dei Rappresentanti non ha concluso la preghiera dicendo ‘Amen’. Cleaver ha infatti concluso dicendo: amen and awoman“. Con il suo gioco di parole voleva lasciar intendere l’importanza della neutralità di genere, molti però non hanno gradito.

Molti repubblicani sono convinti che il pastore abbia tentato di attribuire un genere al termine ‘Amen’, pensano però che abbia sbagliato. Guy Reschenthaler su Twitter ci ha tenuto a precisare che amen è una parola latina, il suo significato è ‘così sia’ ed è per questo che non è possibile assegnare un genere a questa parola.

Emanuel Cleaver nella bufera, il modo in cui conclude la preghiera a molti non piace

Emanuel Cleaver
Emanuel Cleaver (Getty images)

Anche Matt Walsh ci ha tenuto a dire la sua in merito al modo in cui il pastore Emanuel Cleaver ha concluso la preghiera al congresso. Anche il blogger conservatore ha chiarito il significato della parola ‘amen’. Ha poi precisato che la parola ‘Awoman’ non ha un significato, dunque è una parole che non ha nessun senso. A detta sua i dem riescono sempre a trovare un modo per rendere le cose senza senso e stupide, a parer suo sono tutti dei pagliacci.

Intanto, la speaker Nancy Pelosi per la Camera dei Rappresentanti ha da poco introdotto nuove regole. Si tratta di un pacchetto di 45 pagine che prevede l’eliminazione di ogni menzione di termini specifici di genere come ‘donna’, ‘madre’, ‘uomo’, ‘figlio’ e dei pronomi. La speaker durante la prima sessione è stata rieletta presidente.