Donald Trump, scenario clamoroso: l’ultima idea in caso di accusa

Donald Trump è al centro dell’attenzione mediatica ormai da diversi mesi, ma soprattutto dove gli ultimi clamorosi avvenimenti in America. Di seguito il possibile piano del tycoon in caso di accusa

Trump (getty images)
Trump (getty images)

Le ultime ore sono particolarmente calde in America, dato gli avvenimenti politici che stanno completamente calamitando l’attenzione del mondo intero. In occasione della certificazione della vittoria di Joe Biden, infatti, i sostenitori di Trump non hanno mancato di far sentire la loro voce, in maniera decisamente sopra le righe e anche violenta. Hanno preso, infatti, d’assalto il Campidoglio e fatto breccia tra la Polizia riuscendo a creare lo scompiglio. Non sono mancati gli scontri con le forze dell’ordine e purtroppo una donna ha perso la vita.

E’ stata un’ora drammatica e per certi versi storica per la storia della politica americana e probabilmente del mondo intero. La seduta è stata sospesa fino a quando non si è riusciti a ripristinare l’ordine, ma ancora oggi l’episodio fa discutere. Di certo, le parole e le azioni di Donald Trump non sono passate inosservate e hanno scatenato la clamorosa reazione dei suoi sostenitori. E il tycoon non smette di far parlare di sé: ecco l’ultima indiscrezione che lo riguarda.

LEGGI ANCHE >>> USA: cos’è il 25esimo emendamento che potrebbe ‘eliminare’ Trump

Scenario sconcertante che riguarda Donald Trump: valuta la grazia in caso di accusa

Donald Trump (getty images)
Donald Trump (getty images)

In ore caldissime, emerge un nuovo possibile scenario che riguarda il Presidente uscente. Secondo quanto riporta il ‘New York Times’, ci sarebbero stati colloqui tra Trump e il suo avvocato Rudolph Giuliani per valutare la mossa in caso di accusa. Il tycoon starebbe valutando di graziare, in caso di accusa, i suoi familiari, gli alleati e anche se stesso. Se ci fosse un processo, sta ventilando, infatti, l’idea di concedersi la suddetta grazia. Una scelta che avrebbe conseguenze devastanti sull’opinione pubblica e sullo scenario politico mondiale.